LATTE DI MANDORLA

Il latte di mandorla è un classico. È veloce ed economico, rispetto a quello acquistato. Si può adoperare come bevanda o impiegarlo nella preparazione dei dolci. Inutile dire che, come sempre,  i prodotti in autoproduzione danno più sicurezza sulla provenienza delle materie prime.

 LATTE DI MANDORLA (4)

Latte di mandorla

 

Tempi

Una notte di ammollo per le mandorle + 10 minuti per la preparazione

 

Ingredienti

100 gr mandorle non spellate
750 ml acqua
4 cucchiai di sciroppo d’agave

 

Preparazione

Mettete le mandorle in ammollo in acqua per una notte intera. Al mattino scolatele, aggiungete 750 ml di acqua.  

Qualcuno a questo punto le pela. A me sembra una fatica inutile. Frullate il tutto in un mixer alla massima potenza per un minuto.

Scolate attraverso un colino dalle maglie fitte.

 

Dopo la prima volta deciderete se vi piace la consistenza del latte ottenuto con questa dose di acqua, o se lo volete più e meno denso. Alcuni, infatti, per 100 gr di mandorle aggiungono un litro di acqua, altri solo 300 ml…

Ciò che rimane nel colino dopo la filtratura si chiama okara e non è affatto uno scarto. Si può usare in pasticceria. Se lo tenete nel frigo un paio di giorni potrete adoperarlo per la ricetta che pubblicherò a breve.

 LATTE DI MANDORLA (2)

Precisazione per gli amici del Bimby.

Per frullare le mandorle ho usato il Bimby, ovviamente, con le seguenti modalità:  velocita 10 (arrivandoci gradualmente) per un minuto.

 

Se  vi avanza del latte di mandorla, potreste infilarlo nei sacchetti del ghiaccio, farlo rapprendere in freezer ed usarlo come base per fare dei magnifici sorbetti senza lattosio col Bimby… aggiungendo del caffè, dei pezzetti di cioccolato, della frutta ghiacciata…

LATTE DI MANDORLA (5)

Print Friendly, PDF & Email

2 thoughts on “Latte di mandorla

  1. Maria Antonietta ha detto:

    Ricetta davvero semplice, posso sostituire lo sciroppo d’agave con lo zucchero di canna?
    Grazie

    1. admin ha detto:

      Ciao Maria Antonietta, lo zucchero di canna ha un IG di 70, come quello raffinato, ed è per questo che non è consigliabile se si vuole mangiare a basso IG.
      Lo sciroppo d’agave, il fruttosio, lo zucchero di cocco e di betulla e il miele d’acacia, invece, rimangono entro il 35 IG.
      Lo stevia è pari a zero.

      Quindi a te la scelta di come dolcificare il latte di mandorla.

      Ciao

      Raffaella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*