LATTE DI PISTACCHIO (2)Ho pubblicato i classici latte di mandorla e il latte di nocciola, oggi ecco il latte di pistacchio.  Ha un bellissimo colore pastello, non è vero?

Se lo adopererete come base per i biancomangiare farete dei dolci particolari e profumatissimi.

La procedura è sempre quella: un ammollo abbastanza lungo e una bella frullata. L’okara ricavata dalla lavorazione del pistacchio ha una grana più fine rispetto a quella di mandorle e nocciole.  

Sul blog  trovate anche la versione per il Bimby.

LATTE DI PISTACCHIO (1)

Latte di pistacchio

 

Tempi

Una notte di ammollo per i pistacchi + 10 minuti per la preparazione

 

Ingredienti

100 gr pistacchi
750 ml acqua
4 cucchiai di sciroppo d’agave

 

Preparazione

Mettete i pistacchi in ammollo in acqua per una notte intera. Al mattino scolateli, aggiungete 750 ml di acqua.  

Frullate il tutto in un mixer alla massima potenza per un minuto.

Scolate attraverso un colino dalle maglie fitte.

Dopo la prima volta deciderete se vi piace la consistenza del latte ottenuto con questa dose di acqua, o se lo volete più e meno denso

Precisazione per gli amici del Bimby.

Ho frullato i pistacchi col Bimby, ovviamente, con le seguenti modalità:  velocità 10 (arrivandoci gradualmente) per un minuto.

LATTE DI PISTACCHIO

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*