1 torta + 2 farciture : che bonta!!! (glutenfree)

MTC PAN DI SPAGNA (5)

Eccoci alle prese con un classico della pasticceria, che come tutte le ricette super conosciute nasconde insidie in ogni passaggio

Dunque oggi le Tre Civette affronteranno il Pan di Spagna!

Ovviamente il nostro è un Pan di Spagna senza fecola e senza farina bianca. 

Rispetto alla ricetta tradizionale, ci siamo buttate sulla farina di mandorle,  e sostituito lo zucchero bianco con quello zucchero integrale di cocco.

Per completare a dovere la torta (con una farcitura, come vedrete,  eseguita in due varianti) abbiamo adoperato la ricotta di bufala, la marmellata a basso IG, il succo di arancia e le fragole.

Continue reading “1 torta + 2 farciture : che bonta!!! (glutenfree)”

Acqua frizzante alle fragole – #bimbincucina

Continuano le proposte della rubrica #bimbincucin (abassoindiceglicemico), cioè idee per coinvolgere i bambini nella preparazione di una cena, di una merenda… 

Oggi vi propongo un’acqua frizzante alla frutta, un modo per mettere in tavola una bevanda particolare e poter far dir loro “Questo l’ho fatta io!”

Qui invece trovate la favolosa ranhamburger ai piselli che ha riscosso molto successo….

Qui tutte le ricette della rubrica #bimbincucina.

 

Ingredienti per 3 litri di acqua frizzante
Sciroppo:
500 g fragole
2 cucchiai di zucchero di cocco o zucchero di canna integrale
Limone bio – la buccia

1 l acqua frizzante
oppure
1 l acqua liscia + 1 bustina di Idrolitina

Preparazione

  • Fate lavare ai bambini le fragole e – sotto la vostra supervisione –  fategliele tagliare e pezzetti.
  • Prendete un pentolino, fategli versare le fragole e lo zucchero.
  • Cuocete qualche minuto.
  • Spegnete e frullate col mixer a immersione. Lasciate raffreddare.
  • In una bottiglia da litro fate versare dai piccoli un terzo dello sciroppo e l’acqua frizzante, oppure l’acqua liscia e una bustina di Idrolitina.
  • Mettete nel frigo un paio d’ore.

Marmellata di fragole con agar agar

MARMELLATA DI FRAGOLE

Ancora una marmellata?

Sì, mi piace molto fare le marmellate e poi in questa stagione c’è solo l’imbarazzo della scelta .

In estate quando si oltrepassano le porte del mercato dai banchi dell’ortofrutta saltano agli occhi i colori più vivaci che si possano immaginare. E avvicinandoci veniamo avvolti dagli odori dolci delle pesche, dalle albicocche, dei meloni Mantova, delle fragoline di bosco… E poi c’è qualcuno molto molto fortunato che fa le marmellate con i frutti delle proprie campagne, come la mia amica Anita, per esempio…che invidia!

Comunque a parte il solito discorso sull’autoproduzione le marmellate fatte in casa sono ottime consumate a colazione, o come dessert unite a fiocchi d’avena e yogurt o latte di soia, o dentro ad una torta.

E sono un fantastico dono da regalare quando si è inviatiti fuori a cena, quando si vuole rendere un favore, quando abbiamo voglia di dire ad una persona quanto sia speciale per noi…

MARMELLATA DI FRAGOLE (1)

Marmellata di fragole alla menta

(ig bassissimo)

 

Tempi
15 minuti per prepararla + 15 di cottura

Ingredienti
500 gr fragole (peso da pulite)
150 gr fruttosio
1 cucchiaio da caffè di agar agar
Menta –qualche fogliolina

MARMELLATA DI FRAGOLE (4)

Preparazione
Lavate le fragole, togliete la foglia superiore e fatele a pezzetti.

Mettetele in un pentolino, aggiungete l’agar agar, il fruttosio e mescolate per bene. 

MARMELLATA DI FRAGOLE (2)
Accendete il fuoco e contate 15 minuti dalla bollitura. Al termine datele un colpo di mixer con il frullatore ad immersione, per renderla più omogenea.

Ricordate che allo spegnimento la marmellata fatta con l’agar agar sarà ancora morbida, per intenderci non farà la goccia come quella tradizionale, ma nel raffreddarsi l’agar la renderà gelatinosa.

Travasatela ancora bollente nei recipienti, appoggiate qualche foglia di menta, chiudeteli e metteteli a raffreddare a testa in giù su una superficie di legno.

Con questa dose me ne sono venuti fuori tre barattolini.

MARMELLATA DI FRAGOLE (3)

Minimuffin di fragole e okara Kkvkvk #56 (e cioccolato fondente)

Minimuffin alla fragola e okara kkvk (1)

L’amica Sandy del blog Cuisine et Cigares mi ha lanciato la sfida: partecipare ad un concorso indetto dal blog La fourmi Elé (Eléonore) dal nome impronunciabile  “KKVKVK”  (acronimo di KiKiVeutKiVientKuisiner) e dal tema FRAGOLE.

UN ALTRO CONCORSO!?! Direte voi stupiti, e anche io! Insomma ci siamo appena buttati alle spalle quello dei muffin-repas! Ricordate?

No no, mi sono detta, non se ne parla.

Ma le care civette non hanno voluto sentire ragione, hanno preso a protestare: volevano partecipare as-so-lu-tis-si-ma-men-te!

Hanno cominciato a sbattere le ali, a sgranare gli occhi, a saltellare qua e là per la cucina…(Loro tre vanno matte per i concorsi.)

Aiuto!!!

Non potevo non assecondarle.  Vi pare?

Inoltre ho appena comprato una teglia per minimuffin che volevo inaugurare.  Dunque mi sono messa all’opera. Ho assemblato un minimuffin morbido da tenere al fresco, a base di fragole, cioccolata e okara di nocciole.

Piacerà alla fourmi Elé?

Non ci resta che aspettare il responso.

(—>au fond de l’article la version en français)

   Minimuffin alla fragola e okara kkvk

Minimuffin di fragole KKVKVK #56

(no glutine, no uova, no lievito, no lattosio, ig bassissimo)

Tempi

15 minuti per prepararlo + 30 di cottura  

Minimuffin alla fragola e okara kkvk (5) Ingredienti

Dose per 24 minimuffin
120 gr okara di nocciole
120 gr cioccolato fondente al 70 % di cacao
180 gr fragole pulite
60 gr granella di nocciole
5 cucchiai di sciroppo d’agave
1 cucchiaio di yogurt di soia    

Cottura

30  minuti
150  gradi  

Preparazione

Lavate e tagliate le fragole a pezzetti. Riducete il cioccolato a quadretti e infilatelo nel mixer. Tritatelo, ma lasciatelo meno fine della polvere di cacao. Mischiate l’okara di nocciole con l’agave, la granella di nocciole e lo yogurt di soia. Aggiungete le fragole e il cioccolato. Amalgamate il tutto.Minimuffin alla fragola e okara kkvk (4)

Versate in ogni pirottino una cucchiaiata di impasto e infornate a 150 gradi per 30 minuti.

Appena tolti dal forno sono molletti, ma lasciateli raffreddare, infilateli nel frigo e assaggiateli dopo 6/8 ore.

 

Il piatto nella foto è della scuola di Deruta

   kkvkvk56-logo

Minimuffin de fraise et okara de noisette

 (Pas de gluten, sans oeuf, sans levure, sans lactose, IG bas)

Alors Sandy, ça y est, la version en français de mes minimuffins.

C’est tout moelleux.

C’est goûteux.

C’est simple. Minimuffin alla fragola e okara kkvk (3)

Temps

15 minutes pour le préparer + 30 de cuisson

Ingrédients pour 24 muffins
120 gr de okara (de noisette)
120 g de chocolat noir (70% de cacao)
180 g de fraises propre
60 gr de noisette hachées

5 cuillères à soupe de sirop d’agave
1 cuillère à soupe de yaourt de soja

Cuisson

30 minutes 150 degrés

Préparation

Laver, équeuter les fraises et les couper en quatre. 

Réduire le chocolat en carrés et  le mixer grossièremen dans le bol d’un mixer.

Dans un autre bol mélanger la okara de noisettes, le sirop d’agave, les noisettes et le yaourt de soja. Ajouter les fraises et le chocolat. Répartir la pâte dans les 24 caissettes à minimuffins

Préchauffer le four à 150°C. Enfourner les minimuffins pour 30 minutes.

Laisser refroidir e mettre au frais au moins 6/8  heures.

Minimuffin alla fragola e okara kkvk (2)