Raffaella Fenoglio, autrice di Tre Civette sul Comò foodblog con l’indice glicemico al minimo, scrittrice di ricettari e avventure per ragazzi.

Tsoureki al cioccolato: dolce greco

Il Tsoureki al cioccolato è un dolce greco tratto dal fooblog My Greek Kitchen che ho recensito.

My Greek Kitchen non è solo il classico sito sulla cucina tradizionale e moderna di un popolo che ha da sempre legato la propria cultura artistica e letteraria a quella gastronomica.

Tra le molte ricette mi ha colpito questo pan bioche, profumato al cardamomo, arancia, vaniglia e cioccolato.

Continue reading “Tsoureki al cioccolato: dolce greco”

MyGreekKitchen: recensione blog greco

Conoscere la Grecia vuol dire soprattutto conoscere la storia dei suoi miti, l’epica, ma vuol dire anche conoscerne la cucina.

Alexia Papadopoulou, creatrice di My Greek Kitchen (il cui sottotitolo recita “stile di vita mediterraneo e molto di più”), però ha pensato bene di spingersi oltre, aggiungendo al suo food-blog un ulteriore elemento di attrazione: i cosmetici fatti in casa.

Continue reading “MyGreekKitchen: recensione blog greco”

Pane al sesamo:il Simit turco

Pane al sesamo, o meglio gli anelli di pane al sesamo che in turco si chiamano Simit. È una ricetta tipica tratta dal blog del simpatico norvegese Vidar Bergum appassionato di cucina turca

Gli anelli di pane in crosta di sesamo sono l’alimento base per la colazione e lo street food a Istanbul e in gran parte della Turchia. Perfetto accanto a formaggio, pomodori, olive e uova strapazzate!

Subito dopo la mezzanotte i panettieri iniziano a lavorare per rifornire dalle botteghe gli abitanti sin dall’alba. Poi, quando il quartiere assonnato inizia a prendere vita scendono in strada i venditori ambulanti.

Deve essere consumato fresco. Si dice che il momento perfetto per mangiare il simit, sia 10 minuti dopo che è uscito dal forno.

 

Continue reading “Pane al sesamo:il Simit turco”

Polpette di lenticchie vegane: ricetta turca

Polpette di Lenticchie vegane. Le Mercimek Köftesi, una ricetta turca, tratta dal blog del simpatico norvegese Vidar Bergum. Blog che ho recensito in un precedente articolo.

Semplici da preparare e ricche di sapore. I turchi le servono praticamente in ogni occasione. E pochi avanzi sono più apprezzati che trovare mercimek köftesi in frigo quando è richiesto uno spuntino di mezzanotte.

Per molti, la cucina turca è composta da döner kebab, köfte e forse pide. Ma è molto di più e il blog di Vidar Bergum lo dimostra.

Continue reading “Polpette di lenticchie vegane: ricetta turca”

Kiwimisù

Terza ricetta delle Tre Civette per il contest LaProvaSnack, una gara di merende salutari incentrata sulla prevenzione a tavola e finalizzata a promuovere ricette sane di spuntini e merende per i ragazzi.

Il progetto “Dalla Terra alla favola” è in collaborazione con  la FIEOP-Fondazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica, Coop  e AIFB.

Oggi il grande protagonista è il kiwi. Io vado matta per questo frutto, sia nella versione verde che in quella gialla. Mi sembra che anche solo un pezzetto di kiwi in una macedonia o sopra una torta dia uno sprizzo di vitalità e di colore.

La ricetta non prevede cottura, abbina al kiwi lalla polpa di mela e carota, il succo di arancia, lo yogurt greco e un pizzico di zucchero di canna: una bomba di energia!

Ideale anche a colazione.

Continue reading “Kiwimisù”

Seadas dal libro Piani inclinati

Seadas o seada è attualmente considerata un dolce anche se in origine rientrava tra le pietanze principali tanto da poter sostituire un secondo.

Il nome sarebbe seada al singolare e seadas al plurale oppure seBadasSeVadas. 

Ma è ormai entrato nell’uso comune questo plurale invariabile per cui alla fine diciamo sempre “seadas” sia che sia una sia che siano tante.

La Seadas è originaria delle montagne dell’Ogliastra settentrionale, e da quelle della Barbagia di Ollolai, in particolare tra i paesi di Dorgali e Urzulei.

La sua diffusione è da ricercare nelle altre zone dell’isola tradizionalmente legate alla pastorizia, quindi l’area definita tra il Logudoro e le Baronie. I luoghi quindi dove per via delle transumanze si poteva trasmettere il sapere.

Continue reading “Seadas dal libro Piani inclinati”