Amarantotto 1

L‘amarantotto di oggi prevede l’utilizzo dell’amaranto, un similcereale, ricavato da una pianta erbacea annuale originaria del centro America.  L’amaranto deve il nome al  colore dei suoi fiori – amaranto appunto – che non  perdono l’intensità neppure quando  vengono seccati.

Viene coltivato da millenni a scopo alimentare, e ne vengono sfruttate le foglie, e i semi. Interi o ridotti in farina.

L’amaranto è privo di glutine, e ha un IG particolarmente basso  -35. Ma se se viene fatto “scoppiare” come i pop corn, l’indice sale a 70.

Sul sito trovate anche la preparazione in modo tradizionale (senza Bimby)

Amarantotto 3

MENU’ DI PASQUA E PASQUETTA: Amarantotto di primavera 

 (senza glutine )

 

Tempi

40 minuti

Ingredienti

200 gr amaranto
400 gr acqua
1 cipolla o uno scalogno
1 zucchino
1 carota
1 pezzetto di sedano
Piselli – una manciata
Olio Evo – un po’
Vino bianco – un po’
Dado vegetale – un po’
Formaggio grana – abbondante

 

 

Cottura

25  minuti + 5/10 di riposo

 

 

Preparazione:

Inserire nel boccale cipolla + carota + zucchino + sedano a pezzettoni 

Schiacciare 2 volte il pulsante Turbo.

Togliere tappo.

Aggiungere l‘olio.

Tempo: 5 minuti   
Calore:  100 gradi   
Velocità:  1 – antiorario

Aggiungere lamaranto.

Tempo: 5 minuti  
Calore:  100  gradi  
Velocità: cucchiaio -antiorario

Ai tre minuti aggiungere il vino dal coperchio, senza aprire.

Aggiungere il dado e l’acqua

Montare la farfalla
Tempo: 20 minuti  
Calore: 100  gradi 
Velocità:  cucchiaio – antiorario

A cottura ultimata  aggiungere abbondante formaggio grana. Lasciate gonfiare altri cinque/dieci minuti.

Il piatto della foto proviene dalla scuola di ceramica di Nove.

Ho accompagnato l’amarantotto con alcune fette di farinata.

Vi piace il mio ranocchio?

Amarantotto 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*