Bimby low ig: composta speziata di mele e nocciole

Composta di mele

La composta di mele e nocciole è leggermente dolcificata, finemente frullata e speziata con cannella, chiodi di garofano e cannella.  

Si può usare come marmellata o si può accompagnare un formaggio dal sapore neutro.

mele x composta

Ingredienti

500 g di mele
100 ml acqua
50 g zucchero integrale di cocco
50 g nocciole 
Noce moscata
Chiodi di garofano
Cannella

Tempi

50 minuti (10 di preparazione, 40 di cottura)

Coimposta di mele

Preparazione

Sbucciate le mele.

1) Inserire nel boccale le mele e gli altri ingredienti.

 

Tempo: 10 minuti   
Calore:  100 gradi   
Velocità:  1 

2) Frullare.

Tempo: 2 minuti   
Velocità:  10

3) Continuare la cottura

Tempo: 30 minuti  
Calore:  100  gradi  
Velocità:  1

 

Versate nei barattoli, chiudeteli e capovolgete su un piano di legno per formare il sottovuoto.

Bimby low IG: Orzotto di radicchio rosso

Orzotto di radicchio bimby (2)

L’orzotto è un gioco di parole, ovviamente, che vuole dare l’idea di un primo simile al risotto.  

Orzo e verdura e un bel giro di formaggio grana!

Il cereale che ho usato è l’orzo di tipo decorticato,  (se potete non usate il comune orzo perlato) che vuole una cottura di 50 minuti, è vero, ma è assolutamente delizioso. Se non avete il Bimby qui spiego tutti i passaggi per una cottura tradizionale.

Accanto a questo piatto ci sta bene un bel bicchiere di vino rosso

 

 

Orzotto di radicchio entr (4)

Orzotto di radicchio rosso

 

Tempi

10 di preparazione e tostatura  + 50 minuti di cottura dell’orzotto

 

Ingredienti

150 gr orzo decorticato (non perlato!)
1 cespo di radicchio
700 ml acqua bollente
1 cipolla
50 gr olio EVO
50 gr formaggio grana – grattugiato o lievito secco a scaglie (versione vegana)
Aglio
Peperoncino
Dado vegetale – un cucchiaio
Vino – mezzo bicchiere

 

Cottura

50 minuti

 

Preparazione

Un paio di ore prima mettete l’orzo in ammollo.

1) Inserire nel boccale la cipolla  e tritare.

Schiacciare 2 volte il pulsante Turbo

Con la paletta riportala sul fondo del boccale.

Togliere il tappo e metterlo via.

2) Aggiungere lolio EVO, l’aglio e il peperoncino.

Tempo: 3 minuti   
Calore:  100 gradi   
Velocità:  1 – antiorario

3) Aggiungere l’orzo scolato e sciacquato e tostare

Tempo: 5 minuti  
Calore:  100  gradi  
Velocità:  1 -antiorario

Ai due minuti aggiungere il vino dal coperchio.

4) Aprire il coperchio e aggiungere il dado vegetale, l’acqua bollente e il radicchio trevisano tagliato grossolanamente. Cuocere.

Tempo: 50 minuti  
Calore: 100  gradi 
Velocità:  1  – antiorario

A cottura ultimata  aggiungere abbondante formaggio grana.

A chi piace consiglio di aggiungere del bacon tagliato a cubetti al punto  2).

Orzotto di radicchio bimby

Bimby low ig: tarte tatin alle arance con crusca e farina di avena

Tarte tatin arance (14)

Oggi io e le Tre Civette vogliamo proporvi una tatin, in versione invernale.

Cioè via le mele, benvenute arance!

A parte la scelta della frutta anche la frolla è particolare, senza burro, e tre tipi di farina.

La prima è la solita farina integrale di farro che nel blog sta dappertutto. Dovrei smettere di fare il tag farina di farro integrale, tanto sapete tutti che uso praticamente solo quella.

La seconda è la farina integrale di avena, ha un sapore delicato che personalmente amo molto. Se a voi non andasse a genio eliminatela aumentando di pari peso la farina di farro.

In ultimo trovate la crusca di avena, che non ha alcun sapore ma della quale non possiamo fare a meno per le mille e uno virtù che si porta dietro.

Niente burro? No, il burro qui non c’è. L’ho sostituito con la crema di mandorle, la mia ovviamente. Ma la si può trovare in qualunque negozio bio.

Tarte tatin arance (12)

 Tatin low ig alle arance con crusca e farina di avena

(no lievito, no burro, ig basso)

Tempi
5 minuti + 30 di riposo + 25 di cottura

Ingredienti

Frolla:
200 gr farina di farro integrale
50 gr farina di avena integrale
50 gr crusca di avena

90 gr zucchero di cocco
160 gr di crema di mandorle autoprodotta o acquistata
2 uova intere grandi 
1 bustina vanillina
Buccia di limone – biologico
1 bicchierino di liquore 

Arance
1 bicchierino di liquore 
2 arance biologiche 
cannella

Finitura
marmellata di arance

Cottura
170 gradi
25 minuti

Preparazione

Mettete nel boccale lo zucchero con la buccia del limone e la vanillina.

Frullate: Tempo 1 minuto Velocità 8.

Aspettate un paio di minuti prima di riaprire il coperchio.

Quindi versate nel boccale le farine e la crusca, le uova, la crema di mandorle e il liquore.

Impastate: Tempo 20 secondi, Velocità 5.

Formate una palla che avvolgerete nella pellicola trasparente e metterete nel frigo per una mezz’oretta. Se volete impastare la frolla in modo tradizionale cliccate qui.

 

Tagliate le arance, precedentemente lavate, a fettine non troppo spesse. 

Fatele cuocere in una padella con il bicchiere di liquore e una spolverata di cannella

tarte tatin arance

Riprendete la pasta frolla dal frigo, tirate una sfoglia #sandwiccinadola tra due fogli di carta da forno.

Sul fondo di una teglia dal diametro di 24/27 centimetri appoggiate un foglio di carta da forno e disponete le fettine di arancia,  e sopa la pasta frolla stesa.

Fate cuocere 25 minuti a 170 gradi.

Quando sarà cotta giratela sul piatto da portata, staccate delicatamente il foglio di carta forno e spalmandoci sopra qualche cucchiaio di marmellata di arance.
T tarte tatin arance

Bimby low ig: Dado vegetale

Dado  vegetale

Il dado vegetale è stata la prima cosa che ho fatto col Bimby.

Ce l’avevo da solo un giorno e volevo provarlo a tutti i costi. L’idea del dado mi piaceva. Così ho aperto il frigo e mi sono messa a frugare nel cassetto della verdura. Sì, ad una prima occhiata avevo tutti gli ingredienti. Così pronti, partenza e …via!

Il mio Bimby è entrato in funzione.

Egregiamente.

Perché il dado fatto in questo modo è fantastico, dà un sapore rotondo ai piatti. Quindi ecco la mia ricetta del dado vegetale.

Perché mia? Perché con queste dosi piace a me, ovviamente, ma non è detto che vi aggrada.

Fatela una volta, magari dimezzando le dosi e verificate se questa incontra il vostro gusto. Magari non amate il chiodo di garofano o ci volete più pomodoro…e qui viene il bello: potete correggere il tiro e rifarla come vi va.

È sottinteso,che essendo un dado a basso ig non ho messo né patate, né carote.

 Dado vegetale

Dado vegetale a basso ig

 

Tempi

5 minuti per prepararlo + 35 minuti di cottura

 

Ingredienti

Peso netto delle verdure pulite
250 gr sedano
400 gr zucchini
300 gr cipolle
200 gr pomodori
2 spicchi di aglio
1 bicchiere di vino
100 gr formaggio grana grattugiato
600 gr sale grosso
Prezzemolo
Basilico
Alloro
Chiodi di garofano
Olio Evo

 

 Dado vegetale (1)

 

Preparazione

 

Mettete le verdure nel boccale e tritatatele:

Tempo 30 secondi,  Velocità 7

 

Aggiungete sale, olio e vino togliete il tappo del coperchio e cuocete:

Tempo 30  minuti, Velocità 2, Temperatura Varoma

(ogni tanto, durante la cottura aumentate qualche secondo alla velocità 4. Quando prenderà il bollore il dado probabilmente schizzerà – a me succede – io gli appoggio sopra una gratella  paraspruzzi.)

 

Aggiungete il formaggio grana, terminate la cottura:

Tempo 5 minuti, Velocità 2, Temperatura Varoma

 

Omogeneizzate il dado:

Tempo 1 minuto, Velocità 10 (gradualmente da 1 a 10 e ritorno)

 

Con le dosi indicate riempio otto vasetti di dado da 100 grammi. Li tappo e li giro su un ripiano di legno fino a che non si raffreddano e si forma il sottovuoto.

Il risultato è un dado morbido, che potete aggiungere ai cibi senza doverlo sciogliere in acqua.

Dado vegetale (2)

Bimby low ig: Latte di noci (al cioccolato-caffè)

LATTE DI NOCI (2)

Ho pubblicato i classici latte di mandorla e il latte di nocciola, e il latte di pistacchio  ecco oggi il latte di noci.  

A parte la solita procedura che ormai conoscete, cioè l’ammollo per una notte, la frullatura e il filtraggio, vi propongo di profumare questo latte con il cioccolato e il caffè.

LATTE DI NOCI

Latte di noci

Tempi 

Una notte di ammollo+ 10 minuti per la preparazione  

Ingredienti

100 gr noci
750 ml acqua
4 cucchiai di sciroppo d’agave
1 cucchiaio di cacao in polvere
1 cucchiaio di caffè solubile  

Preparazione

Mettete le noci in ammollo in acqua per una notte intera.

Il mattino seguente scolatele, aggiungete 750 ml di acqua.

Frullare  con le seguenti modalità:  

Velocità  10 (arrivandoci gradualmente)  Tempo 1 minuto.

Scolate attraverso un colino dalle maglie fitte. Quindi aggiungete il caffè e il cioccolato e mescolate per bene.

Dopo la prima volta deciderete se vi piace la consistenza del latte ottenuto con questa dose di acqua, o se lo volete più e meno denso

LATTE DI NOCI (1)

Semifreddo di latte di mandorla ai lamponi e kiwi

Semifreddo di latte di mandorla con lamponi e kiwi (4)

Il dolce di oggi prevede una base di latte di mandorla (io ho utilizzato quello autoprodotto, ma voi potete adoperare già belleppronto).  

Il latte di mandorle dà a questo dolce un gusto più pieno e un retrogusto fantastico  (per chi ama il genere), mentre il  kiwi gold addolcisce l’aspretto dei lamponi e dello zest di limone.

 Semifreddo di latte di mandorla con lamponi e kiwi (6)

Semifreddo di latte di mandorla ai lamponi e kiwi

(no lattosio, no uova)

 

Tempi

15 minuti  + la refrigerazione

 

Ingredienti

250 gr lamponi
2 kiwi gialli sbucciati
500 ml latte di mandorle
3 cucchiaio di farina integrale di avena
3 cucchiai di zucchero di cocco
1 cucchiaino di agar agar (o fogli di gelatina)
Buccia di limone – un po’

 

Cottura

12 minuti

 

Preparazione

Distribuite qualche lampone e qualche fettina di kiwi in ogni bicchiere/o tazzina.

Scaldate il latte di mandorla con lo zucchero, la farina d’avena, e  l’agar agar (o i fogli di gelatina ammollati). Fate cuocere a fuoco dolce per una diecina di minuti.

Mettete il resto della frutta (tenendo da parte  alcuni lamponi) nel latte di mandorla, aggiungete la buccia di limone  e mixate per bene col frullatore ad immersione, fate riprendere il bollore e continuate la cottura per un altro paio di minuti.

Poi rovesciate nei bicchieri da portata, fate galleggiare sulla superficie i lamponi rimasti e qualche buccia di limone. Mettete in frigo.

 Collage Semifreddo di latte di mandorla con lamponi e kiwi

Versione Bimby

 

Distribuite qualche lampone e qualche fettina di kiwi in ogni bicchiere/o tazzina.

 

1)       Mettete nel boccale il latte di mandorla con lo zucchero di cocco, la farina d’avena, e  l’agar agar. (Nel caso abbiate optato  per i fogli di gelatina ammollati aggiungeteli dopo, assieme alla frutta).

Tempo 10 minuti calore Varoma velocità 3

 

2)       Aggiungete la frutta (ed eventualmente i fogli di gelatina)

Tempo 30 secondi  velocità 7

 

3)       Proseguite con

Tempo 2 minuti calore Varoma velocità 3

 

Versate nei bicchieri da portata, fate galleggiare sulla superficie i lamponi rimasti e qualche buccia di limone.

Mette al fresco, in frigo. Come sempre se avete adoperato l’agar agar il semifreddo impiegherà più tempo a solidificare.

Semifreddo di latte di mandorla con lamponi e kiwi