Kefir di latte

kefir-di-latte-4

Il Kefir di latte è un alimento fermentato che contiene organismi probiotici in grado di raggiungere illesi la flora batterica dell’intestino.

Ha effetti benefici sul sistema immunitario,  sulla funzionalità intestinale, sulla digestione.

Si può produrre da latte vaccino, caprino. Ma anche con quelli vegetali, io lo faccio con quello di soia per esempio.

Se volete informazioni sul kefir d’acqua qui vi rimando al post.

Ingredienti:

100 g grani di kefir
1 l latte animale o vegetale

kefir-di-latte-5

Preparazione:

Mescolate i grani con il latte e lasciate a riposare 24/48 ore in un barattolo di vetro non chiuso ermeticamente.

kefir-di-latte-1

Scolate attraverso un colino in un contenitore. Consumate subito o conservate nel frigo per qualche giorno. Lavate i grani sotto l’acqua e riprendete il procedimento da capo.

Dopo un paio di settimane noterete che i grani sono “cresciuti”, a questo punto potrete eliminarli (sono un ottimo concime) o regalarli. Se dovete interrompere la produzione di kefir per qualche tempo basterà che surgeliate i grani in un po’ di liquido.

kefir-di-latte-6

Il kefir di latte è un’ottima merenda a scuola o in ufficio.

Nella foto vi propongo di prepararlo aggiungendo un cucchiaio di fiocchi d’avena e una pera a pezzettini.

kefir-di-latte-7

Maionese veg senza uova

maionese con lecitina (2)

Ecco qui con cosa ci siamo cimentate oggi.

La maionese senza uova, e sapete qual è il bello di questa ricetta? 

Che non c’è rischio di farla impazzire!!! 

Anzi,!  Dovrete solo buttare tutti gli ingredienti nel bicchierone del mixer accendere e via!  Se poi avete a cena un amico vegano …lo farete felice.

Attenzione alla scelta dell’olio, quello farà la differenza. A me piace corposo e forte, ma se amate i gusti più delicati potete adoperare un altro tipo di olio o, addirittura, un olio di semi.

maionese con lecitina

 

Ingredienti

100 ml olio EVO
20 ml acqua
20 gr lecitina di soia
sale – un pizzico
senape – la punta di un cucchiaio

Tempi

3  minuti

maionese con lecitina (1)

Preparazione

Fare ammollare la lecitina nell’acqua per una mezz’ora. Quindi metterla con gli ingredienti nel bicchiere del mixer.

Far frullare per 3/4 minuti.

Pane integrale a lenta lievitazione

pane integrale a lunga lievitazione (6)

 

Io e le Tre Civette dobbiamo ringraziare  Maria Pia Sisia del blog Il focolare di Maria Pia che ci ha dato l’idea di provare questa pasta a lunga lievitazione, digeribile e soffice.

In che senso “lunga lievitazione”?

Nel senso che la impastate come di norma adoperando però solo la metà della solita dose di lievito di birra, e poi la ungete e la piazzate in un recipiente chiuso nel frigo. Io l’ho sigillata con carta forno e pellicola trasparente.

24 ore più tardi la togliete dal frigo, e la utilizzate per l’uso originario. 

Maria Pia Sisia aveva preparato una fantastica sardenaira (la pizza di Sanremo)  noi invece abbiamo voluto provarla in un pane integrale con aggiunta di semi vari.  

Ma la vogliamo rifare anche in versione dolce, magari una brioche? Ci stiamo pensando su….voi cosa ci proporreste?

Tempi

24 ore di lievitazione + 25 minuti di cottura

Ingredienti

660 gr farina integrale di farro – io ne ho adoperato un tipo macinato a pietra
440 ml acqua
100  gr semi misti – girasole, sesamo, papavero
20 gr sale fino
40 ml olio EVO
Mezzo cubetto di  lievito di birra
Miele di acacia – la punta di un cucchiaino (Mielbo  Rigoni di Asiago per me)  
oppure mezzo cucchiaino di zucchero integrale di cocco  – per una versione vegana

pane integrale a lunga lievitazione (1)

Cottura

250 gradi
25 minuti

pane integrale a lunga lievitazione

Preparazione

Fate attivare il lievito nell’acqua tiepida con il miele.

Dopo alcuni minuti quando sarete certi che il lievito è attivo aggiungete agli altri ingredienti  e impastate fino a formare un impasto compatto. Ungetelo e ponetelo nel frigo sigillandolo con uno strato di carta forno e uno di pellicola.

24 ore più tardi tiratelo fuori, dategli la forma di lunghi pani e incideteli in superficie. Lasciateli lievitare un’oretta e mezza, poi infilateli nel forno per 25 minuti. 

Mettete una ciotolina piena d’acqua nel forno prima di accenderlo.

Labneh di yogurt

labneh di yogurt

Il labneh, o labné, o labna è un formaggio di yogurt  ideale per farcire tartine o accompagnare verdure  (ha una consistenza simile a un famoso prodotto spalmabile in commercio).

Non richiede alcuna preparazione: si produce da solo, per effetto della perdita di liquidi contenuti nello yogurt che viene lasciato filtrare per parecchie ore.

labneh di yogurt (1)

 

Labneh di yogurt

 

Tempi

una nottata

 

Ingredienti

500 gr yogurt di capra o di soia
1 canovaccio a trama fitta

 

Preparazione

Svuotate lo yogurt in un canovaccio con la trama regolare e fitta che non sia stato lavato con l’ammorbidente profumato…sennò vi ritroverete a mangiare il labneh ai “profumi d’Oriente” o alle “coccole di emozioni”. 

Chiudete con un bel nodo il tessuto e appendete al fresco – magari sopra una ciotola – in modo che lo yogurt abbia spazio per sgocciolare il siero.

La mattina seguente il labneh sarà pronto. Starà a voi condirlo come più vi piace.

Origano, peperoncino, pepe, semi di finocchio, paprika, olio d’oliva…ma anche miele e granella di nocciola.  

Il labneh nature si conserva nel frigo per qualche giorno; o più a lungo se ne fate delle palline – condite come sopra – e coperte di olio. 

 

labneh di yogurt (2)