Pasta matta a basso indice glicemico

Pasta matta integrale tirata sottilmente per raccogliere il ripieno di una torta di verdura

Ho scritto varie volte le meraviglie che si possono realizzare con i pochissimi ingredienti che compongono la “pasta matta”, e cioè farina, sale, acqua e olio EVO.

Nei giorni scorsi ho incontrato alcune persone interessate alla cucina a basso indice glicemico che pubblico sul blog che mi hanno chiesto le dosi, gli usi, le combinazioni migliori della pasta matta, allora ho pensato che fosse meglio tornare su alcune ricette base

Continue reading “Pasta matta a basso indice glicemico”

Orzo di Natale al latte di mandorla (Julgrot a modo nostro)

orzo-di-natale-al-latte-di-mandorla-1

Questo dolce natalizio è la versione TRE CIVETTE SUL COMO’ del più famoso Julgrot svedese.

Nel servirlo abbondate di buccia d’arancia e cannella: si sprigionerà un profumo delizioso che conquisterà i vostri ospiti ancora prima che le ciotole di Orzo di Natale raggiungano la tavola.

orzo-di-natale-al-latte-di-mandorla-4

Ingredienti

Dose per 6 porzioni di dolce
200 g orzo decorticato
400 ml latte di mandorla
800 ml acqua
100 g zucchero di cocco o altro a basso ig
2 mele
Cannella

Per finire
1 arancia bio
40 g pinoli
Cannella
Zucchero di cocco o altro a basso ig

Cottura
50 minuti

orzo-di-natale-al-latte-di-mandorla-5

Preparazione

  • Buttate l’orzo nell’acqua bollente e aggiungete il latte di mandorla.
  • Fate cuocere 40 minuti a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto. Nel caso occorresse aggiungete altra acqua calda.
  • Sbucciate e tagliate a pezzetti le mele, aggiungetele all’orzo assieme allo zucchero e a un pizzico di cannella, quindi fate terminare la cottura per altri 10 minuti.
  • Non preoccupatevi se dovesse essere ancora un po’ liquido, si rapprende raffreddandosi, benché rimanga sempre un dolce al cucchiaio e non rassodi del tutto.
  • Lasciate intiepidire e fare raffreddare nel frigo per un paio d’ore.
  • Quindi servitelo nelle tazze o nei piattini, guarnendolo con pinoli tostati, buccia d’arancia, cannella e un’altra spolverata di zucchero.

Tagliatelle di piattoni – #bimbincucina

 

 

Questo finto primo piatto è gustoso e richiede molta mano d’opera, piccole mani che, armate di forbici, daranno una forma insolita ai classici fagiolini piattoni. Qui tutte le ricette della rubrica #bimbincucina.

Ingredienti
300 g fagiolini piattoni
200 g pomodorini datterini o ciliegini
Olio Evo
Sale
Basilico
Formaggio grana

Preparazione
1. Ai bambini fate lavare i fagiolini e eliminare le estremità. Questo lavoro si può svolgere anche con delle forbici, tipo quelle sagomate per la carta…


2. Mettete a cuocere i fagiolini in acqua salata per 15 minuti.
3. Intanto occupate i piccoli con i pomodori, che sono da lavare, e da mondare dai piccioli.  
4. In una padella versate l’olio, aggiungete i pomodorini e cuoceteli per alcuni minuti, quindi salate e unite il basilico. Fate rapprendere il sugo una decina di minuti.


5. Scolate i piattoni, lasciateli intiepidire, quindi lasciateli ai piccoli che li taglieranno a metà in senso longitudinale. Sempre con le forbici, magari.


6. Impattate i fagiolini arrotolandoli su sé stessi come fossero tagliatelle, armate i piccoli di cucchiaio e fategli versare sopra qualche cucchiaio di sugo e del formaggio grana.

 

Tortillas di farina di lenticchie – no glutine, no uova, no latticini

Ingredienti per 10 tortillas da 15 cm di diametro
200 g lenticchie – verdi bio per me
50 g farina di ceci
15 g sale
200 ml acqua
50 ml olio EVO
½ cucchiaino di lievito bio per torte salate

Preparazione

  • Riducete in farina le lenticchie – io ho usato il Bimbi a velocità 10 per un minuto -.
  • Unite il sale, la farina di ceci e il lievito. Mescolate bene.
  • Aggiungete acqua e olio.
  • Fate riposare una mezz’oretta nel frigorifero.
  • Scaldate un filo d’olio in una padella, versate l’impasto a cucchiaie come per fare le crepes. Aggiungete altra acqua all’impasto se vi sembra troppo solido.
  • Fate cuocere un paio di minuti da un late e girate dall’altro.
  • Farcite a piacere.