Polpette tonno e riso – staffetta #ciocheciò

Ringrazio Calogero Rifici che mi ha passato il testimone da Livorno.   

La mia ricetta #ciochecià è una polpetta molto gustosa che mi ha insegnato Donatella della scuola di cucina Chef per caso di Genova. È sempre un piacere andare da lei a passare una mattina ad approfondire ricette tradizionali o di fantasia, come è stato il corso Piovono Polpette, nel quale ho imparato le mitiche polpette tonno e riso che ho rifatto millemila volta a casa. Sono l’apoteosi del #ciocheciò perché tonno in scatola e riso sono immancabili nella dispensa., e poi sono davvero velocissime e gustose soprattutto per la combinazione del tonno con salvia, menta e zest di limone.  E con questo passo il testimone a Suzanne Nixon! Bella iniziativa. Grazie!

Continue reading “Polpette tonno e riso – staffetta #ciocheciò”

Pasta matta a basso indice glicemico

Pasta matta integrale tirata sottilmente per raccogliere il ripieno di una torta di verdura

Ho scritto varie volte le meraviglie che si possono realizzare con i pochissimi ingredienti che compongono la “pasta matta”, e cioè farina, sale, acqua e olio EVO.

Nei giorni scorsi ho incontrato alcune persone interessate alla cucina a basso indice glicemico che pubblico sul blog che mi hanno chiesto le dosi, gli usi, le combinazioni migliori della pasta matta, allora ho pensato che fosse meglio tornare su alcune ricette base

Continue reading “Pasta matta a basso indice glicemico”

Purea di fagioli del Diavolo e sfere di ricotta di bufala

Buongiorno, lo scorso sabato si è svolta la finale di #machecipolladegitto della quale ho già parlato in un altro articolo, ma la cosa importa è che ho ricevuto un fantastico omaggio da Daniela Boscariolo del blog Timo e Lenticchie: una confezione di fagioli del diavolo De.Co. di Posina (VI), detti anche Fasola del Diavolo.

Le Civette amano i legumi quindi mi sono messa subito all’opera preparando una purea di fagioli, sulla quale ho appoggiato delle sfere di ricotta di bufala e Cipolla Egiziana Ligure.

Continue reading “Purea di fagioli del Diavolo e sfere di ricotta di bufala”

Minicestini di “pasta matta” arancia e feta

La pasta matta è un impasto veloce da utilizzare come base in cucina, estremamente versatile, può sostituire preparazioni rustiche o gourmet altre basi quali la pasta sfoglia, la frolla salata e la pasta brisèe.

Focaccia di Recco con zucchini e pomodori

Velocissima da prepara la pasta matta si stende velocemente col mattarello, ad eccezione della ricetta della focaccia di Recco, è l’involucro di quiche e torte salate di verdure, di simil cestini di pasta sfoglia salati o dolci, di strudel e qualsiasi altra ricetta simile vi venga in mente. Io, ad esempio, l’ho preparata aggiungendo della cannella all’impasto, ho avvolto delle mele senza torsolo e ho cotto tutto nel forno…buonissimo!

La preparazione è semplice, in una terrina mettete la farina integrale o semintegrale poi unite qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e il sale, incorporate acqua quanto basta (circa la metà del peso della farina) e impastate bene fino a ottenere un composto liscio ed elastico. Se preferite vi potete far aiutare dalla planetaria

Continue reading “Minicestini di “pasta matta” arancia e feta”

Hamburger low ig vegetariani #iomangioinufficio

hamburger di borlotti (1)

 La ricetta di oggi entra di diritto nella rubrica #iomangioinufficio, se vi piacciono i fagioli provatela!

 

Ingredienti

Per cinque hamburger dal diametro di 8 cm
300 g fagioli borlotti cotti e raffreddati
uova
50 g pecorino fresco – grattugiato
30 g crusca di avena
Pepe
Sale
Erba cipollina

Continue reading “Hamburger low ig vegetariani #iomangioinufficio”

Torta con pomodori e zucchini al forno

Ingredienti
Pasta matta
300 g di farina integrale di grano tenero
50 ml d‘olio Evo
200 ml acqua tiepida
Sale

3 pomodori
3 zucchini
200 g feta
Origano
Sale
Olio EVO

Cottura
170 gradi
25 minuti

Preparazione

  • Pasta matta: impastate la farina con il sale e l’olio, lavorate aggiungendo acqua tiepida sufficiente a ottenere una pasta soda e liscia.
  • Continuate lavorando l’impasto sulla spianatoia per 5/10 minuti.
  • Mettete da parte l’impasto avvolto nella pellicola trasparente.
  • Lavate e tagliate a fettone le verdure, appoggiatele sulla leccarda foderata di carta forno, salatele e fatele cuocere in forno 30 minuti a 170 gradi.
  • Aiutandovi con altra farina spianate la pasta con il mattarello.
  • Appoggiate la pasta su una teglia foderata di carta forno. Lasciatela debordare.
  • Appoggiateci sopra le verdure raffreddate, la feta, l’origano e un giro d’olio EVO.
  • Chiudete la torta con la pasta debordata, ungete la superficie con olio.
  • Cuocete a 170 gradi per 25 minuti.