Gnocchi di pane raffermo (3)

Gnocchi?  Di patate?

Noooooooooo, di pane raffermo.  

Le Tre Civette mi dicono che dovrei farvi la morale sul fatto che il pane avanzato non vada sprecato, ma magari riutilizzato in altri modi, bla bla bla…Come ad esempio facendo questi gnocchi.

E sarebbe anche giusto che lo dicessi ma il fatto è che il pane integrale è talmente buono che io, per la prima, devo far finta di dimenticarlo in qualche armadio per farlo diventare stantio. Altrimenti lo mangerei tutto!

Così ho fatto anche questa volta.

Ho acquistato dei panini al farro e segale, li ho infilati nel forno (spento) per tre giorni. E poi oppss, li ho tirati fuori e ho impastato i nostri gnocchi.

Fateli anche voi!

Hanno una consistenza rustica che varia a seconda del tipo di pane che impiegate. Se poi avete del pane in casa, ma i gnocchi non sono la vostra passione, provate a cucinare  la pappa al pomodoro. Con il metodo tradizionale o con il Bimby.

 

 

 

Gnocchi di pane raffermo 

Gnocchi di pane raffermo

 

Tempi

15 minuti per l’impasto + mezz’ora di riposo

 

Ingredienti

350 gr pane integrale raffermo
400 ml latte di capra o di soia -di capra per me
70 gr formaggio grana – grattugiato
2 uova
Sale
Noce moscata
Erba cipollina
Brodo vegetale – per la cottura
Condimento a piacere – pomodoro fresco per me

 Gnocchi di pane raffermo (1)

Preparazione

Tagliate a pezzetti il pane.

In una ciotola capiente sbattete le uova con il latte. Aggiungete sale, formaggio grana, noce moscata e erba cipollina. Versate il pane nella ciotola e mescolate fino a che non otterrete un impasto abbastanza omogeneo.

Sarebbe meglio mescolare con le mani, sennò fatelo con una forchetta.  È possibile che le dosi del latte siano scarse per il tipo di pane che avete scelto, e che ne dobbiate aggiungere ancora un po’.

Lasciate riposare in modo che il pane assorba il liquido.

Mettete sul fuoco una pentola d’acqua nella quale avrete sciolto qualche cucchiaio di brodo vegetale.

Formate con le mani degli gnocchi abbastanza grossi, buttateli nell’acqua bollente un paio di minuti e tirati su con una schiumarola.

Conditeli a piacere. Con il pomodoro fresco, con un sugo più robusto. Oppure con una fonduta di formaggio o un sugo alle noci.

Gnocchi di pane raffermo (2) 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*