PANTRYFUN foodblog turco – recensione

food blogger cucina turca

PANTRYFUN è senza dubbio uno dei food-blog più indicati per approfondire la gustosa gastronomia della Turchia.

Una terra capace di offrirci sapori di ogni tipo per via delle varie culture che l’hanno attraversata: l’ottomana, senza dubbio, ma anche la mediterranea, l’asiatica e la medio orientale. Il sito è realizzato con uno stile essenziale, accurato, le ricette tutte ben spiegate e provviste di belle foto sia dei piatti da presentare, quanto dei prodotti tipici utilizzati e delle fasi di preparazione.

La padrona di casa adesso è Lulu Witt, la quale si è lanciata nell’avventura di PANTRYFUN grazie alla sua creatrice originale, Claudia Turgut. Le due sono diventate amiche e così, quando per impegni personali Claudia non è più riuscita a star dietro alla sua creatura, il passaggio di consegne è avvenuto nel modo più naturale e indolore possibile.

Una rinascita comunque favorita dall’ottimo lavoro svolto da Claudia nei suoi cinque anni di gestione, tanto che Lulu, nonostante i dovuti cambiamenti apportati, specie a livello di grafica, ha voluto il più possibile mantenere lo spirito diretto e semplice dell’amica. Un ricchissimo food-blog, quindi, che oltre a promuovere la bontà della cucina turca, racconta qualcosa di più: la storia di una bella amicizia.

Ma veniamo a noi, care e cari buongustai.

Ricette turche classiche

A livello di qualità e quantità, possiamo  tranquillamente affermare che il ricettario di PANTRYFUN non teme confronti con quelli di altri siti simili. Del resto, la sfilza di premi, riconoscimenti e recensioni che il blog si è guadagnato negli anni sta lì a confermarlo. La sezione dedicata alle zuppe, per esempio, presenta facili ma prelibate ricette che, proprio perché ormai vicini alla stagione fredda, consiglierei… caldamente.

Tra le tante, la più classica è forse la zuppa di verdure invernali pensata con l’aggiunta di limone e uova, la Ekşili Çorba (letteralmente, “zuppa acida”), un piatto completo composto da köftelik (polpette di carne) lavorate col riso, immerse in un brodo vegetale simile a quello che comunemente prepariamo in Italia.

Zuppa che in Turchia può essere accompagnata da appetitosi mezes, piccoli antipasti (solitamente a base di legumi e verdura di stagione) disposti in diversi piattini, la cui consumazione rappresenta un vero e proprio rituale; calmo e saporito.

Il blog ne suggerisce parecchi, a base di olive verdi, bulgur, peperoni rossi, oppure, ed è quello che più ha stuzzicato la mia curiosità, a base di ocra (o gombo), un vegetale dal gusto molto esotico (tra l’asparago e il carciofo) quasi del tutto sconosciuto da noi.

Curiosi, vero? Beh, allora, mentre ci siete, sbirciate pure tra le ricette relative agli squisiti börek, piatti a base di pasta fillo imbottita ora con carne, ora con formaggi, patate, uova, yogurt, a seconda della tipologia che si desidera. Non ve ne pentirete: una vera leccornia!

Così come le diverse insalate turche (la Cevizli kereviz salatasi, per esempio, con radice di sedano e noci in yogurt all’aglio) e le molteplici portate a base di carne o pesce, condite con erbe, spezie e verdure di ogni genere.

Un universo gastronomico, quello della Turchia, che PANTRYFUN esplora con amore e cura del racconto senza tralasciare nulla, regalandoci la sensazione di un viaggio lungo e intenso tra i colori di una terra tanto lontana quanto vicina.

Foto tratte dal sito PANTRYFUN 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiedi un sito come questo!