San Valentino 2014 

Ultimo piatto del menu  Sweet Valentine.  Questa volta il  protagonista è lo zucchero di cocco (potere dolcificante pari a quello del normale zucchero, giusto per regolarvi)  che regala  ai dolci un profumo deciso e un colore ambrato. E’ un dessert di quelli da mangiare con la forchetta, non sta  nella foto solo per esigenze  estetiche, ci va proprio.

 

morbisoso zucchero cocco MORBIDO DI ZUCCHERO DI COCCO E LAMPONI

 ( senza uova, né lattosio, né grassi, né glutine, nè lievito…)

 

Tempi

10  minuti + 30 di cottura + 2/3 ore di riposo nel frigoimpasto

Ingredienti

100 gr mandorle
50 gr lamponi freschi
30 gr mele disidratate a cubetti
2 arance – il succo
2 cucchiai di zucchero di cocco

 

Cottura

30 minuti
180 gradi

 

Preparazione

Fate ad una piccola teglia un abito su misura con la carta da forno,  per chi non lo sa fare —->  vedi di seguito le spiegazioni.prima e dopo la cottura

Tritate le mandorle, spremete le arance, e svuotate in una terrina aggiungendo tutti gli altri ingredienti ad eccezione dei lamponi. Quando l’impasto sarà ben mescolato aggiungete i lamponi e versatelo con cura nella teglia livellandolo col dorso di un cucchiaio bagnato.

Fate cuocere a 180 gradi per 30 minuti.

Quando la tirerete fuori dal forno sarà ancora pressoché molle, come quando ce l’avete messa…niente panico:  lasciate raffreddare e riponetela in frigo per 2/3 ore.

Poco prima di servire tagliarla delicatamente a fettone, farla scaldare in forno e appoggiarla sul piatto, magari con un filo di cioccolato fondente…

 

 

FARE ALLE TEGLIE UN ABITO SU MISURA CON LA CARTA DA FORNO

WP_20140205_00220140207183045

È pacifico che adoperare la carta da forno per una torta con impasto consistente richieda solo che la si tagli e la si appoggi alla teglia.

Mentre per un impasto morbido, che non ha esigenze particolari di forma (pasticci, preparazioni di verdure, frittate al forno, ecc ecc) basta stropicciare la carta tra le mani, bagnarla sotto l’acqua, strizzarla e modellarla all’interno della forma che si intende adoperare.

Invece per gli impasti molli tipo “torta sbattuta” che richiederebbero la classica “imburrata e infarinata” preventiva possiamo fare un vestitino di carta da forno che 1) eviterà che si attacchi alla teglia ancora meglio del metodo tradizionale, 2) non lascerà aloni di unto e 3) permetterà di capottarla e trasferirla appena appena uscita dal forno.

vestito su misura per teglie

Munitevi di matita e forbici…e un rotolo da carta da forno.

Tagliate dalla carta da forno delle sagome corrispondenti al fondo della teglia e alle parti laterali, #immargarinate la teglia, appoggiate le sagome, ed è fatto.

La margarina fungerà da colla che non farà minimamente spostare la carta da forno. Perché non il burro? È lo stesso…ma la margarina è più pratica: è più morbida anche appena tirata fuori dal frigo.

morbidoso di zucchero di cocco...finito

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*