Pizza integrale alla ratatuia (2)

Trovare la farina integrale di grano è abbastanza facile… quindi non avrete alcuna scusa per non fare la pizza di oggi!  

Suggerimento per chi è stato catapultato  sul mio blog per caso e non ama affatto (per non dire odia) i cibi integrali:   prova a sostituire  il 50% del peso di farina bianca con quella completa.  Il sapore acquisterà consistenza, abbasserai l’ig del pasto ecc ecc.

Solita avvertenza per i prodotti integrali: comprateli bio 

Occorre fare attenzione alle etichette: non sempre ciò che è integrale è anche biologico ( cioè coltivato utilizzando concimi di origine naturale). Mangiare integrale qualcosa coltivato con i pesticidi equivarrebbe a ingerire una buona dose di schifezze…

La pizza alla ratatuia chiude la parte salata della Cena col Grembiule. Io ne preparerei in abbondanza  e infatti ho impastato sei etti di farina

Fate in modo di tirarla fuori al momento giusto e portatela fumante in tavola.

Se anche fosse già pronta e lievitata prima del tempo basterà farcirla e lasciarla coperta con un foglio di carta di alluminio al riparo da correnti d’aria per poi infilarla nel forno mezz’oretta prima di servirla.

Pizza integrale alla ratatuia (1)

Pizza integrale alla ratatuia

 

 

Tempi

Ratatuia: 45 minuti di cottura

Pizza: 1o minuti per l’impasto + 2 ore di lievitazione + 5 minuti di farcitura + 25 minuti di cottura

 

Ingredienti

Per la ratatuia:
Zucchini trombetta
Melanzane
Peperoni ( rossi e gialli)
Pomodori  o polpa di pomodoro
Sedano
Cipolla  o scalogno
Peperoncino
Basilico, origano,  una manciata di olive snocciolate  (anche verdi vanno benissimo)
Sale, aglio, olio EVO

 

Per la pasta: 
600 gr farina integrale
330  gr acqua tiepida
1 cucchiaio di olio EVO
1  cubetto di lievito di birra
1 punta di cucchiaio di miele d’acacia
12  gr sale

 Cottura

25  minuti
250 gradi

Pizza integrale alla ratatuia

Preparazione

Fate sciogliere un cubetto di lievito nell’acqua tiepida nella quale avrete messo il miele.

Quando sulla superficie si sarà formata della schiuma aggiungete agli altri ingredienti e impastate per bene. Formate una palla, mettete a riposare.

 

Mentre la pizza lievita preparate la ratatuia:  lavate le verdure, e tagliatele  secondo consuetudine.

Versate un po’ di olio nella padella con lo scalogno affettato, l’aglio e il peperoncino. In seguito aggiungete le altre verdure e fate saltare un quarto d’ora a fuoco vivace. Quindi salate,  aggiungete l’origano e le olive. Abbassate la fiamma.

Se invece dei pomodori avete optato per la polpa questo è il momento di metterla in padella.

Fate cuocere a fuoco basso per una mezz’oretta, se vi pare che asciughi troppo aggiungete acqua o coprite la padella.

 

Passate un paio d’ore riprendete in mano l’impasto, formate una pizza lunga e stretta, o quattro pizze monoporzione, e appoggiatela alla placca del forno oliata.

Coprite con un po’ di ratatuia, e ancora qualche oliva qua e là. È molto probabile (anzi certo) che avanziate della ratatuia, non è possibile regolarsi al millimetro!

 

Lasciate lievitare ancora una mezz’oretta, poi infornate a 250 gradi per 25 minuti.

Pizza integrale alla ratatuia (3)

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*