#aperipane ajo ojo peperoncino

Eccoci di nuovo qui con un altro #aperipane, perché – detto fra noi –  i due precedenti hanno incontrato davvero molto molto successo. Come avrete capito la base per un buon #aperipane è una pagnotta integrale e la mozzarella di bufala.

Per il pane buttatevi su qualcosa di particolare tipo quello di farro, o ai 5 cereali o ancora quello alla farina di semi d’uva. Per la mozzarella se ne trovano diverse in commercio io oggi, ad esempio, ho adoperato la mozzarella di bufala Vallelata con ottimi risultati.

Ma  il vero problema con l’#aperipane è arrivare a mangiarlo perché come lo mettete in tavola sparisce, soprattutto se avete a che fare con tre civette dispettose…

Come preparare l’aperipane ajo ojo peperoncino

Ingredienti x 4/5 persone:

  • 1  pagnotta integrale 300 g circa, leggermente rafferma
  • 300 g mozzarella di bufala – Vallelata per me
  • 1 testa d’aglio
  • 1 cucchiaio di peperoncino essiccato
  • 50 ml olio Evo
  • 200 ml acqua

Cottura

  • 30 minuti (15+15)
  • 180 gradi

Preparazione

  • Tagliate la pagnotta dall’alto in basso in fette di 2 cm di spessore – senza far arrivare la lama del coltello fino in fondo.
  • Fate la stessa operazione nell’altro senso, in modo da formare dei quadrati.
  • Riducete a fettine e poi a pezzetti la mozzarella.
  • Sgranate la testa d’aglio scegliendo una decina di spicchi non troppo grossi.
  • Infilate nelle fessure del pane le fettine di mozzarella e gli spicchi d’aglio.
  • Fate una bagna di olio e acqua quindi versatela sopra il pane aiutandovi con un cucchiaio a farla penetrare nelle fessure.
  • In ultimo cospargete la superficie dell’#aperipane con il peperoncino come nella foto di copertina.
  • Appoggiate il pane così farcito sopra un foglio di carta di alluminio, dentro una teglia.
  • Chiudete, come per fare una cottura al cartoccio, ma senza schiacciare molto, e infilate nel forno per 15 minuti a 180 gradi.
  • Aprite il cartoccio e fate cuocere ancora 15 minuti.
  • Lasciate riposare qualche minuto e servite in tavola su un piatto.

Si mangia piluccando i pezzetti di pane tagliati o anche con coltello e forchetta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Chiedi un sito come questo!