Foie gras al caffè e crema di Whisky

Cos’è il foie gras?

La cucina francese definisce il foie gras come fegato d’anatra o fegato d’oca, ingrassato mediante alimentazione forzata.

La Francia è il maggior produttore di foie gras al mondo, con una media di 20 tonnellate prodotte ogni anno, circa l’80% del mercato mondiale. Seguono Ungheria e Bulgaria .

Questa prelibatezza ha origini molto antiche che risalgono agli egizi.

Il foie gras nasce in Egitto

Un affresco di una tomba egizia nella necropoli di Saqqarah raffigura uno schiavo che alimenta forzatamente i fichi a un’oca, a testimonianza di questa antica pratica.

Si stima che l’alimentazione forzata di oche e anatre sia un’attività iniziata in Egitto da 4000 a 5000 anni fa.

Cigni, oche e anatre sono uccelli migratori che percorrono distanze molto lunghe, dal nord Europa al sud dell’Africa . Hanno la capacità di trattenere una grande quantità di cibo nel loro esofago elastico e, prima di decollare, per immagazzinare calorie, si alimentano forzatamente, in modo del tutto naturale.

Gli egiziani notarono che questi splendidi uccelli che sorvolavano la valle del Nilo in autunno, erano particolarmente paffuti. Cominciarono a inseguirli, poi ad allevarli e a nutrirli artificialmente con fichi e alcuni cereali.

Gli Egizi , poi, in seguito, i Greci ed i Romani si dedicarono alla pratica dell’ingrasso di oche e anatre.

Durante il Medioevo i fegati di anatra e d’oca scomparvero dalle tavole europee , sostituiti da altri animali come pecore o maiali dai quali si preparavano torte, ma gli schiavi ebrei continuarono a mantenere viva la tradizione del gavage trasmessa loro dai romani durante il colonizzazione romana della Giudea.

Dopo la caduta dell’Impero Romano, la tradizione del foie gras si sviluppò nell’Europa centrale sotto l’influenza degli ebrei.

Oggi il foie gras è molto popolare in Alsazia e nel sud-ovest della Francia. Le regioni Midi-Pirenei e Périgord sono anche due regioni che hanno ricevuto la certificazione IGP dal 2000. Il foie gras d’anatra del sud-ovest della Francia detiene anche il Label Rouge, un’alta distinzione di qualità.

Come preparare il foie gras  al caffè e crema di whisky

  • Ingredienti
    1 foie gras di anatra crudo
    2 cucchiai di whisky
    2 cucchiai di crema di whisky
    100 ml caffè ristretto
    Sale, pepe
  • Pane a fette

Preparazione

  • Separate i 2 lobi del foie gras e metteteli in un piatto fondo.
  • Conditeli con sale e pepe misti.
  • Terminate con whisky.
  • Coprite il piatto con la pellicola trasparente.
  • Lasciate marinare il foie gras in frigorifero per 4 ore.
  • In una ciotolina, mescolate la crema di whisky e il caffè.
  • Distribuite questa preparazione sui lobi.
  • Lasciate marinare a temperatura ambiente per 15 minuti.
  • Sul piano di lavoro sovrapponete diversi strati di carta forno,
  • Posizionate le due metà del fegato una sopra l’altra.
  • Utilizzando la carta forno formate un rotolo molto stretto.
  • Legate i nodi alle estremità per tenere saldamente i lobi.
  • Avvolgete il foie gras in un foglio di alluminio e cuocetelo a vapore per 15 minuti.
  • Lasciate raffreddare e conservate in frigorifero per almeno 24 ore.
  • Servite con toast, o con pane caramellato.

Volete altre ricette a base di caffè?

Per conoscere 50 segreti e 50 riecette con il caffè leggete qui.

Tagliatelle al caffè

Chutney al caffè con miele e formaggio

Ricetta Muffin al caffè

Foto https://www.vinsalsace.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Chiedi un sito come questo!