Minicestini di “pasta matta” arancia e feta

La pasta matta è un impasto veloce da utilizzare come base in cucina, estremamente versatile, può sostituire preparazioni rustiche o gourmet altre basi quali la pasta sfoglia, la frolla salata e la pasta brisèe.

Focaccia di Recco con zucchini e pomodori

Velocissima da prepara la pasta matta si stende velocemente col mattarello, ad eccezione della ricetta della focaccia di Recco, è l’involucro di quiche e torte salate di verdure, di simil cestini di pasta sfoglia salati o dolci, di strudel e qualsiasi altra ricetta simile vi venga in mente. Io, ad esempio, l’ho preparata aggiungendo della cannella all’impasto, ho avvolto delle mele senza torsolo e ho cotto tutto nel forno…buonissimo!

La preparazione è semplice, in una terrina mettete la farina integrale o semintegrale poi unite qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e il sale, incorporate acqua quanto basta (circa la metà del peso della farina) e impastate bene fino a ottenere un composto liscio ed elastico. Se preferite vi potete far aiutare dalla planetaria

Continue reading “Minicestini di “pasta matta” arancia e feta”

Tatin alle arance con crusca e farina di avena

Tarte tatin arance (14)

Oggi io e le Tre Civette vogliamo proporvi una tatin, in versione invernale.

Cioè via le mele, benvenute arance!

A parte la scelta della frutta anche la frolla è particolare, senza burro, con lo zucchero di cocco e tre tipi di farina.

La prima è la solita farina integrale di farro che nel blog sta dappertutto. Dovrei smettere di fare il tag farina di farro integrale, tanto sapete tutti che uso praticamente solo quella.

La seconda è la farina integrale di avena, ha un sapore delicato che personalmente amo molto. Se a voi non andasse a genio eliminatela aumentando di pari peso la farina di farro.

In ultimo trovate la crusca di avena, che non ha alcun sapore ma della quale non possiamo fare a meno per le mille e uno virtù che si porta dietro.

Niente burro? No, il burro qui non c’è. L’ho sostituito con la crema di mandorle, la mia ovviamente. Ma la si può trovare in qualunque negozio bio.

 

Ingredienti

Frolla:
200 gr farina di farro integrale
50 gr farina di avena integrale
50 gr crusca di avena

90 gr zucchero integrale di cocco
160 gr di crema di mandorle autoprodotta o acquistata
uova intere grandi 
1 bustina vanillina
Buccia di limone – biologico
bicchierino di liquore 

Arance
bicchierino di liquore 
2 arance biologiche 
cannella

Finitura
marmellata di arance

Cottura
170 gradi
25 minuti

Preparazione

  • Frullate lo zucchero di cocco con la buccia del limone e la vanillina,  e svuotate in una terrina. Aggiungete le farine e la crusca, le uova, la crema di mandorle e il liquore.
  • Impastate velocemente, quindi formate una palla che avvolgerete nella pellicola trasparente e metterete nel frigo per una mezz’oretta. Se volete impastare la frolla con il bimby cliccate qui.

Z Tarte tatin arance (13)

  • Tagliate le arance, precedentemente lavate, a fettine non troppo spesse. 
  • Fatele cuocere in una padella con il bicchiere di liquore e una spolverata di cannella. 

tarte tatin arance

  • Riprendete la pasta frolla dal frigo, tirate una sfoglia #sandwiccinadola tra due fogli di carta da forno.
  • Sul fondo di una teglia dal diametro di 24/27 centimetri appoggiate un foglio di carta da forno e disponete le fettine di arancia,  e sopa la pasta frolla stesa.
  • Fate cuocere 25 minuti a 170 gradi.
  • Quando sarà cotta girate la torta sul piatto da portata, staccate delicatamente il foglio di carta forno e spalmateci sopra qualche cucchiaio di marmellata di arance.
    T tarte tatin arance

Orzo di Natale al latte di mandorla (Julgrot a modo nostro)

orzo-di-natale-al-latte-di-mandorla-1

Questo dolce natalizio è la versione TRE CIVETTE SUL COMO’ del più famoso Julgrot svedese.

Nel servirlo abbondate di buccia d’arancia e cannella: si sprigionerà un profumo delizioso che conquisterà i vostri ospiti ancora prima che le ciotole di Orzo di Natale raggiungano la tavola.

orzo-di-natale-al-latte-di-mandorla-4

Ingredienti

Dose per 6 porzioni di dolce
200 g orzo decorticato
400 ml latte di mandorla
800 ml acqua
100 g zucchero di cocco o altro a basso ig
2 mele
Cannella

Per finire
1 arancia bio
40 g pinoli
Cannella
Zucchero di cocco o altro a basso ig

Cottura
50 minuti

orzo-di-natale-al-latte-di-mandorla-5

Preparazione

  • Buttate l’orzo nell’acqua bollente e aggiungete il latte di mandorla.
  • Fate cuocere 40 minuti a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto. Nel caso occorresse aggiungete altra acqua calda.
  • Sbucciate e tagliate a pezzetti le mele, aggiungetele all’orzo assieme allo zucchero e a un pizzico di cannella, quindi fate terminare la cottura per altri 10 minuti.
  • Non preoccupatevi se dovesse essere ancora un po’ liquido, si rapprende raffreddandosi, benché rimanga sempre un dolce al cucchiaio e non rassodi del tutto.
  • Lasciate intiepidire e fare raffreddare nel frigo per un paio d’ore.
  • Quindi servitelo nelle tazze o nei piattini, guarnendolo con pinoli tostati, buccia d’arancia, cannella e un’altra spolverata di zucchero.

Torta di noci brasiliane alla farina integrale di avena

Copia di Torta alle noci ss

noci brasilianeLe noci del Brasile o noci amazzoniche sono i frutti della Bertholletia excelsa (albero della foresta amazzonica che può raggiungere anche i 50 metri!).

La pianta produce grandi frutti legnosi dentro i quali crescono 12/20 semi.

Il guscio delle noci è un po’ duro da rompere, conviene scaldarle un attimo nel forno per aprirle.  

Sono ricche di selenio.

Ingredienti

180 g noci brasiliane sgusciate
100 g zucchero di cocco o altro zucchero a basso IG
arancia
50 g farina integrale di avena
100 g cioccolato fondente
200 g yogurt di soia
½ cucchiaino di lievito per dolci – meglio se bio
2 cucchiai di Rhum

Cottura

180 gradi
20 minuti

Torta alle noci ss1

Preparazione:

Mettete in un mixer abbastanza grande le noci con lo zucchero, la farina, il cioccolato, e il lievito.

Otterrete un impasto molto compatto.

Quindi aggiungete l’arancia pelata a vivo e tagliata in quattro, lo yogurt e il Rhum. Azionate  il mixer fino a che non avrete un impasto morbido e omogeneo.

Foderate una teglia con la carta forno.

Rovesciare il composto e fate cuocere a 180 gradi per 20/30 minuti minuti.

La mia teglia misura 20 x 20.

Lasciate raffreddare completamente. A me piace fredda, da frigo.

Calendario del cibo italiano: giornata nazionale dell’Insalata finocchi e arance

insalata finocchi e arance

Amici delle Tre Civette oggi festeggiamo la Giornata nazionale dell’Insalata finocchi e arance.

“Giornata nazionale” …perché?  

Perchè l’Aifb ha stilato per il 2016 il  CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO, nel quale ogni giorno dell’anno è dedicato a una RICETTA particolare e ogni settimana è consacrata a un TEMA specifico.

Ciascun piatto/tema viene curato/assemblato/fotografato/coccolato e digerito da foodblogger diversi cosicché alla fine tutti – persino le Tre Civette – avranno avuto spazio per dire la loro, sbizzarrirsi sulle eventuali varianti, mostrare le foto sotto diverse angolazioni e  farsi conoscere. 

Banner Calendario

Banner Calendario Cibo Italiano

Nei pochi giorni di gennaio appena trascorsi abbiamo potuto apprezzare le GN delle lenticchie, dei baci di dama, della farinata, degli involtini di verza e molti molti altri fantastici post. 

Questa settimana è dedicata agli agrumi e oggi, proprio oggi,  all’Insalata finocchi e arance.

E si dà il caso che – ignare del pericolo – le alte sfere dell’Aifb abbiano affidato alle tre pennute il compito di illustrare la ricetta. 

(Potreste, per cortesia, sbirciare nel post pubblicato sul sito dell’Aifb, e raccontarmi cosa hanno combinato?  Io non ho ancora avuto il coraggio di farlo… )

arance

Insalata finocchi e arance

Ingredienti x 4 persone

3 arance
1 finocchio
Olio Evo
Sale

Preparazione

Pelate a vivo 2 arance; tagliatele a cubetti, o a fettine.
Mondate il finocchio, lavatelo e lasciatelo in ammollo una decina di minuti. Quindi affettatelo finemente e mescolatelo con i cubetti di arancio.
Spremete il terzo arancio, aggiungete al succo l’olio Evo e il sale.
Condite l’insalata con questa emulsione.
Alla ricetta base potreste aggiungere olive nere, acciughe, o fettine di cipolla.
insalata di natale

Di seguito vi riporto altre – personalissime – ricette di insalate frutta e verdura, pubblicate nei mesi scorsi sul blog.

A mio parere questo connubio è sempre vincente, sia come antipasto che come contorno.

Bergamotto in insalata con pinoli, mele e cipollotto di Tropea

bergamotto in insalata (2)

Ingredienti x 5 persone

1 bergamotto
1 arancia – il succo
1 mela
1 finocchio
1 cipollotto di Tropea
1 costa di sedano
1 manciata di pinoli
olio Evo
sale

Preparazione

Saltate in padella i pinoli per tostarli.
Spremete l’arancia, spellate a vivo il bergamotto e tagliatelo a pezzetti.
Sbucciate la mela, lavate e tagliare le altre verdure. Mescolate il tutto e aggiungete i pinoli.
Condite con olio, sale e succo di arancia.  
Sbizzarritevi a servirlo in coppette di coccio colorate, oppure nei bicchieri da aperitivo

Insalata di fagiolini bianchi, fichi, albicocche e dressing ai semi di zucca

Insalata fagiolini bianchi, fichi e albicocche (3)

Ingredienti x 4 persone
Per l’insalata
200 g fagiolini bianchi
4 albicocche
4 fichi

Per il dressing
80 ml latte di soia freddo
100 ml olio di oliva EVO
1 cucchiaio di succo di limone
50 g semi di zucca
Sale

Preparazione

Lavate i fagiolini, le albicocche e i fichi. Fate bollire in acqua salata i fagiolini puliti dalle estremità, e lasciateli raffreddare.
Tagliate le albicocche e i fichi.
Versate in un boccale dalle pareti alte gli ingredienti per la salsa.
Azionate il frullatore ad immersione pochi minuti, fino a che non si formerà una crema. Aggiungete più latte di soia se vi pare troppo densa.
Disponete nel piatto i fagiolini e la frutta tagliata.
Versateci sopra un po’ di dressing, servendone altro a parte. 

Barrette di muesli, polpa di mela e buccia di arancia

Barrette di granola (2)

Era davvero troppo che sul blog non proponevamo delle barrette energetiche.

Così questa mattina ci siamo messe d’impegno e abbiamo prodotto delle favolose barrette a base di muesli (di quello fatto in casa, ovviamente).

A chi volesse assaggiare le altre barrette delle Tre Civette consiglio di fare un giretto qui.

Barrette di granola (3)

Ingredienti
Per 8 barrette da 3 cm x 6 cm
100 gr muesli (home made o acquistato)
1 mela – la polpa
1 arancia bio – la buccia

Cottura
25 minuti a 160 gradi

Barrette di granola

Preparazione

Sbucciate la mela, fatela a pezzetti e frullatela.

Prendete l’arancia e con l’attrezzo apposito ricavate della buccia.

Mescolate il muesli con la polpa della mela e la buccia dell’arancia.

Foderate una teglia con carta forno e versateci l’impasto avendo cura di fargli prendere una forma regolare, così vi sarà più facile tagliarla a pezzetti.

Mettete la teglia nel forno a 160 gradi per 25 minuti.

Estraete e fate raffreddare, quindi tagliate le barrette e incartatele  con carta forno una per una.

Barrette di granola (1)