Cucchiaini di cioccolato – #bimbincucina

Questa è una ricetta divertente da fare coi piccoli. Qui tutte le ricette della rubrica #bimbincucina.

Ingredienti per 10 cucchiaini
150 g cioccolato fondente al 72%
70 ml panna di soia
30 g zucchero di cocco o altro a basso ig
1 cucchiaino di caffè macinato


Preparazione

  • Sciogliete gli ingredienti a bagno maria.
  • Versateli negli stampi e riponeteli nel freezer.
  • Trascorse due ore tirate fuori gli stampi e estraete i cucchiaini.

Pesca Melba Tre Civette

Ingredienti per 4 bicchierini
6 mezze pesche sciroppate al naturale
200 g ricotta di bufala
50 g zucchero integrale di cocco
1 cucchiaio di agar agar
16 gherigli di noci
2 cucchiai di pinoli
2 cucchiai di uvetta sultanina
20 g gocce di cioccolato fondente


Preparazione
Fate rinvenire l’uvetta in poca acqua tiepida. Tostate le noci e i pinoli facendoli saltare velocemente in una padella a fuoco alto.
Con il mixer a immersione frullate le pesche con la ricotta, lo zucchero e l’agar agar sciolto in un fondo di bicchiere d’acqua tiepida.
Distribuite sul fondo dei bicchierini le noci, i pinoli, l’uvetta sgocciolate e le gocce di cioccolato. Versate sopra il composto di pesche e fate raffreddare per un paio d’ore.

Tazzine-biscotto alla ricotta

Ingredienti per quattro tazzine
Per la frolla
150 g farina semi integrale
50 g zucchero integrale di cocco o altro a basso indice glicemico
1 uovo
70 ml olio EVO
Limone bio – la buccia
50 g gocce di cioccolato fondente

Per la farcia
250 g ricotta di bufala
50 g zucchero integrale di cocco o altro a basso indice glicemico
Limone bio – la buccia

Per finire
100 g cioccolato fondente al 70% minimo

Cottura
15 minuti
160 gradi

Preparazione
Pasta frolla – Frullate lo zucchero con la buccia di limone, aggiungete gli altri ingredienti secchi, quindi quelli liquidi. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola per alimenti e lasciate riposare una mezz’ora al fresco.
Foderate delle coppette precedentemente #immargarinate con la carta forno.
Stendete la pasta frolla con mattarello. Col coppapasta ricavate dalla sfoglia delle circonferenze che appoggerete nelle coppette facendole aderire per bene sagomando una tazzina. Riempite lo spazio vuoto con qualche cucchiaiata di fagioli o riso avvolti nella stagnola per mantenere la forma della pasta in cottura.
Fate cuocere a 160 gradi per 15 minuti. Sfornatele, staccatele dalle coppette e lasciatele raffreddare. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, vuotatene qualche cucchiaiata in ogni tazzina, ruotandola per farlo ben aderire. 

Farcia – Mescolare la ricotta con lo zucchero e con la buccia di limone ricavata con l’apposito attrezzo. Riempite un sac à poche.

Riempite le tazzine di frolla con la farcia. Servitele con un cucchiaino infilato nella farcia.
Una volta pronte si possono conservare in frigo un paio d’ore.
Se a tavola non avete bimbi potreste aromatizzare la farcia con qualche cucchiaio di Amaretto, di Cointreau, o anche con del caffè amaro.

A voi la scelta!

Mandarini ghiacciati alla crema di nocciolato

Ingredienti:
4 mandarini
150 g yogurt greco
100 g Nocciolata Rigoni
50 g gocce di cioccolato fondente
1 cucchiaio di Amaretto o di altro liquore

Preparazione:

Tagliate il cappello dei mandarini, svuotateli della polpa e infilateli nel congelatore per qualche ora. Io li ho lasciati tutta la notte. Prima di chiuderli nel congelatore spruzzateli di acqua, così si formeranno delle goccioline ghiacciate sulla superficie.

Frullate la polpa estratta dai mandarini e mescolatela con 50 g di yogurt greco e il cucchiaio di Amaretto,  quindi riempite un sac à poche.

Con lo yogurt rimasto, la Nocciolata Rigoni e le gocce di cioccolato fondente formate una crema e riempite un altro sac à poche.  Riponete nel frigo.

Fate riposare per due ore.

Al momento di servire il dolce riempite i mandarini con le creme. Servite subito.

Se volete preparali in anticipo riponeteli nel congelatore e estraeteli mezz’ora prima di servire.

Marmellata prugne cioccolato ( cottura spidy )

Marmellata prugne e cioccolato (4)

Ingredienti

500 g prugne
150 g zucchero integrale di cocco o altro low ig
100 g cioccolato fondente – minino 72% di cacao
100 ml acqua
1 cucchiaino colmo di agar agar

 

Marmellata prugne e cioccolato (2)

Cottura

15 minuti

Preparazione

Lavate e denocciolate le prugne, mettetele in una pentola con lo zucchero e l’acqua. Mescolate per bene.

Fate cuocere a fuoco dolce per 15 minuti. Spegnete il fuoco.

Estraete dalla pentola alcune mestolate di composta. Immergete il mixer nella pentola e frullate il tutto.

Quindi versate nella pentola la parte che avete tolto. In questo modo la marmellata manterrà dei bei pezzettoni di frutta.  Se invece amate una composta omogenea frullatela tutta.

Prelevate un bicchierino di marmellata, sciogliete l’agar agar – molto molto bene -, poi versate nella pentola e amalgamatelo.

Marmellata prugne e cioccolato (3)

Riducete a quadrotti il cioccolato, aggiungetelo alla marmellata e mescolate fino a farlo sciogliere. (Se nel frattempo si fosse raffreddata troppo accendete il fuoco per alcuni minuti.)

Riempite i vasetti di conserva, chiudeteli e metteteli a raffreddare a testa in giù su una superficie di legno fino a che non avranno formato il sottovuoto.

Marmellata prugne e cioccolato (1)

yogurt tiramisù

Yogurt tiramisu (2)

Ingredienti per un bicchierino

1 yogurt naturale (soja, capra, senza lattosio…come preferite)
4 biscotti integrali tipo frollino
1 cucchiaino di zucchero di cocco o altro low ig
1 cucchiaino cacao amaro in polvere
1 tazzina di espresso non zuccherato

Per decorare
1 tavoletta di cioccolato extrafondente 72% minimo

 

Yogurt tiramisu (1)

Preparazione

Mescolate lo yogurt con lo zucchero, mettetelo nel freezer per un paio d’ore.

Preparate il caffè, versatelo in un piattino e bagnate i biscotti  – ma  troppo, non devono sfaldarsi.
Adagiate sul fondo del bicchierino tre biscotti, cospargete di cacao in polvere.  Mettete nel frigo.
Poco prima di servire in tavola il dessert tirate fuori dal freezer lo yogurt, versatelo a cucchiaiate sopra i biscotti.

Decorate con riccioli di cioccolato e con l’ultimo biscotto rimasto.