Mele al forno vestite al profumo di cannella

mele al forno vestite (6)

Oggi non vi propongo un dolce di alta cucina, in realtà non lo faccio mai, ma uno insolito che senz’altro vi farà fare bella figura al termine di qualsiasi cena.

Una mela avvolta in uno strato sottile di pasta croccante profumata alla cannella.

Soddisferà chi ama la frutta, chi è attento alla linea, e l’amico vegano.

Darà il meglio di sè se verrà servita tiepida, magari con una pallina di gelato e un bicchiere di passito.

Come vedete dalla foto la mela non si sfalda completamente, la marmellata di caramellizza e la pasta scrocchia sotto i denti….da provare.

mele al forno vestite (5)

Ingredienti x 4 mele

Pasta
200 gr farina integrale di farro
100 ml vino bianco
2 cucchiai di zucchero di cocco integrale
1 pizzico di sale
1 pizzico di cannella

Lette di soia – qualche cucchiaio
4 mele biologiche non troppo grandi
Marmellata senza zucchero o dolcificata a basso indice glicemico

mele al forno vestite (7)

Tempi

10 minuti  + la cottura

 

Cottura

160 gradi
40 minuti

 

Preparazione

Formate l’impasto con gli ingredienti indicati , lasciatelo riposare una mezz’ora.

Riprendetelo e tiratelo finemente con il mattarello.

Con la rotella dentata tagliate quattro rettangoli della dimensione che possa avvolgere una mela sovrapponendosi un poco di lato.

Lavate le mele, estraete il torsolo con l’attrezzo apposito.

Spalmate un po’ di marmellata sui rettangoli di pasta, e mettetene un cucchiaio nello spazio lasciato vuoto dal torsolo.

Avvolgete la mela con la pasta avendo cura di mantenere la parte con la marmellata a contatto col frutto.  Rimboccate la pasta sul fondo e lasciatela aperta in cima.

Bagnate la superficie della pasta con il latte di soia.

Foderate una teglia di carta forno e appoggiateci sopra le mele.

Infornate  a 160 gradi per 40 minuti.

Servite tiepida.

.mele al forno vestite (1)

Panini integrali cotti al vapore, ripieni di marmellata

PANINI AL VAPORE (9)Ieri sono andata a mangiare in un locale orientale, e lì ho scoperto i panini al vapore. Sulle prime non sapevo cosa fossero.

Erano piazzati nei classici cestelli di bambù per la cottura al vapore, ed erano bianchissimi. Non sembravano nè pesce, né verdura. 

Ho messo un paio  di quei “cosi” nel piatto e me ne sono tornata al tavolo.

La sorpresa quando li ho  tagliati: era pane!

Uno, di forma sferica, era formato da sola pasta lievitata, mentre l’altro, ovoidale aveva una crema buonissima all’interno. Insomma, tornata a casa ho cercato qualche notizia e ho deciso di farli anche io. Ovviamente con farina a basso indice glicemico. 

Questi panini sono ottimi mangiati tiepidi, ma anche lasciati raffreddare e scaldati.  Oltre a questa versione tradizionale sul blog ho messo anche la versione Bimby.

 

PANINI AL VAPORE (1)

Panini integrali con marmellata cotti al vapore

 

Tempi

5 minuti per impastarli + un’ora e mezza di riposo + 30 minuti di cottura

 PANINI AL VAPORE (6)

Ingredienti

300 gr farina integrale (di grano o di farro)
180 ml acqua tiepida
1 cucchiaino di sale
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di miele
Marmellata senza zucchero o con zuccheri a basso ig
Olio EVO

 

Cottura

A vapore
30 minuti

 PANINI AL VAPORE (7)

Preparazione

Sciogliere il miele e il cubetto di lievito nell’acqua tiepida.  Lasciare attivare il lievito cinque/dieci minuti, fino a che non si formerà schiuma sulla superficie dell’acqua.

Quindi formare un impasto di farina, sale e acqua col lievito. Mettere in un luogo lontano da correnti d’aria, coperto da un canovaccio bagnato e strizzato.

Preparate la carta forno “a buchi” in modo da far passar bene il vapore attraverso. Io ho formato una specie di fisarmonica e ne ho tagliato gli angoli, ma di certo a voi verrà in mente un’idea migliore.

PANINI AL VAPORE

Preparate la pentola sulla quale appoggerete il cestello di bambù, riempitela con qualche bicchiere d’acqua e  foderate il cestello di bambù con la carta forno.

Trascorsa un’ora e mezza accendete l’acqua nella pentola e cominciate a formate i panini: ungetevi i palmi delle mani con l’olio, questo impasto appiccica parecchio, e  formate delle palline di circa 60 grammi l’una.  Spianatele un poco e al centro di ognuna mettete un cucchiaio di marmellata.

Richiudetele a sacchetto e posatele sulla carta forno all’interno del cestello.

Fate cuocere una mezz’oretta. Non spaventatevi se i panini vi sembreranno crudi ( come ad inizio cottura, solo un po’ più gonfi)  perché i panini a vapore non formano la crosta e rimangono pallidi. Ma all’interno li troverete perfettamente cotti.

Attenzione a quando prenderete in mano il cestello: sarà rovente e colerà acqua bollente.

PANINI AL VAPORE (8)

Bimby low ig: Panini integrali cotti al vapore, ripieni di marmellata

 

PANINI AL VAPORE (8)

Ieri sono andata a mangiare in un locale orientale, e lì ho scoperto i panini al vapore. Sulle prime non sapevo cosa fossero.

Erano piazzati nei classici cestelli di bambù per la cottura al vapore, ed erano bianchissimi. Non sembravano pesce, né verdura. 

Ho messo un paio  di quei “cosi” nel piatto e me ne sono tornata al tavolo.

La sorpresa quando li ho  tagliati: era pane!

Uno, di forma sferica, era formato da sola pasta lievitata, mentre l’altro, ovoidale aveva una crema buonissima all’interno. Insomma, tornata a casa ho cercato qualche notizia e ho deciso di farli anche io. Ovviamente con farina a basso indice glicemico. 

Questi panini sono ottimi mangiati tiepidi, ma anche lasciati raffreddare e scaldati.  Oltre a questa versione Bimby sul blog ho messo anche la versione tradizionale.

PANINI AL VAPORE (1)

Panini integrali cotti al vapore con marmellata

Tempi

5 minuti per impastarli + un’ora e mezza di riposo + 30 minuti di cottura  

PANINI AL VAPORE (6) Ingredienti

300 gr farina integrale (di grano o di farro)

180 ml acqua tiepida

1 cucchiaino di sale

1 cubetto di lievito di birra

1 cucchiaino di miele Marmellata senza zucchero o con zuccheri a basso ig

Olio EVO  

PANINI AL VAPORE (7) Preparazione

Sciogliere il miele e il cubetto di lievito nell’acqua tiepida.  Lasciare attivare il lievito cinque/dieci minuti, fino a che non si formerà schiuma sulla superficie dell’acqua.

Quindi formate un impasto di farina, sale e acqua col lievito

In alternativa infilate tutto nel boccale del Bimby e impastate:  

Tempo 2 minuti  Tasto Spiga

Mettete l’impasto in un luogo lontano da correnti d’aria, coperto da un canovaccio bagnato e strizzata.

Preparate la carta forno “a buchi” in modo da far passar bene il vapore attraverso. Io ho formato una specie di fisarmonica e ne ho tagliato gli angoli, ma di certo a voi verrà in mente un’idea migliore.

PANINI AL VAPORE

Trascorsa un’ora e mezzacominciate a formate i panini: ungetevi i palmi delle mani con l’olio, questo impasto appiccica parecchio, e  formate delle palline di circa 60 grammi l’una.  Spianatele un poco e al centro di ognuna mettete un cucchiaio di marmellata.

Richiudetele a sacchetto e posatele sulla carta forno all’interno del cestello del Varoma.

Versare un litro d’acqua nel boccale del Bimby e impostare:

Tempo 35 minuti, Temperatura Varoma, Velocità Cucchiaio.

Attenzione a quando prenderete in mano il cestello del Varoma a fine cottura: sarà rovente e colerà acqua bollente.

PANINI AL VAPORE (9)