Torta integrale di mele e succo di arancia

Ingredienti
200 g farina integrale di tipo 2
90 g zucchero integrale di cocco o altro low ig
50 ml olio EVO
2 uova
150 ml spremuta d’arancia
1 bustina di lievito bio

2 mele
4 cucchiai di marmellata Rigoni alla pesca

Cottura
30 minuti
170 gradi

Preparazione
In una terrina mescolate gli ingredienti, prima i secchi, poi i liquidi e formate un impasto omogeneo.

Foderate di carta forno una tortiera. Sbucciate le mele, tagliatele a metà, estraete il torsolo, quindi tagliatele a fettine senza arrivare fino in fondo, in modo che le fette rimangano attaccate fra loro.

Appoggiate le mele sul fondo della tortiera, versate l’impasto e fate cuocere per 30 minuti a 170 gradi.

Estraete dal forno e versate sulla superficie alcune cucchiaiate di marmellata che si fonderà col calore della torta. Servite fredda.

Torta in padella: cake crêpe alle albicocche

torta in padella alle albicocche (2)

Ingredienti

50 g farina integrale tipo 2
80 g zucchero di cocco o altro a basso ig
110 ml latte di soia
1 bustina di vanillina
3 albicocche
½ bicchiere di Amaretto
Olio Evo

torta in padella alle albicocche (1)

Preparazione

Mettete nel mixer la farina, lo zucchero e la vanillina. Incorporate il latte di soia e lasciate riposare per un’oretta. Tagliate le albicocche e riducetele in fettine,  fatele cuocere brevemente in padella con ½ bicchiere di Amaretto.

torta in padella alle albicocche
Ungete una padella larga 20 cm, appoggiate le albicocche precedentemente saltate in padella e rovesciateci sopra l’impasto, chiudete con il coperchio.

Accendete il fuoco e fate cuocere dolcemente per 10 minuti, quindi staccatela dal bordo con la paletta e aiutandovi con un coperchio piatto, giratela dall’altra parte terminando la cottura per un paio di minuti.
Servite con una pallina gelato.

Teff dolce con mela e lamponi – senza glutine

teff dolce con mele e lamponi (1)

Oggi vi proponiamo un dolce davvero particolare, fatto con il teff.

Teff deriva dall’aramaico teffa=perdita.

Infatti i suoi chicchi misurano meno di un millimetro di diametro e sfuggono dalle mani. Sono piccoli al punto che con una manciata è possibile seminare un intero campo. Il teff è una graminacea – quindi priva di glutine – nota in Eritrea già nel 4000 a.C. Oggi si trova anche in Australia e in India.

Due sono le varietà di teff:  bianco e  rosso.

Quella chiara è la più pregiata perché la sua coltivazione è più complessa.

Data la dimensione del chicco, nella macinazione è impossibile separare le varie parti, di conseguenza la farina che se ne ricava è sempre integrale.  Tradizionalmente in Africa la farina di teff veniva, e viene ancora, impiegata nella produzione dell’injera o enjera  pane a fermentazione batterica.

teff dolce con mele e lamponi (2)

Ingredienti

150 g teff chiaro
200 ml latte di capra o soia
1 mela
4 cucchiai di zucchero di cocco o altro low ig
1 busta di vanillina
4 cucchiai di crema di mandorle
150 g lamponi

Cottura

30 minuti

Preparazione

Mettete il teff in ammollo già la sera precedente, al mattino scolatelo e fatelo cuocere nel latte  allungato con acqua assieme allo zucchero e alla vanillina.

A metà cottura aggiungete la mela sbucciata e tagliata a pezzetti. Appena spento il fuoco mescolate la crema di mandorle e  dividetelo in quattro vasetti o coppe da macedonia.

Fate raffreddare e prima di servire decorate con i lamponi.

teff dolce con mele e lamponi

Biscotti di farina di orzo e cioccolato fondente

biscotti farina d'orzo e cioccolato (3)

La farina integrale di orzo è una delle farine preferite del blog Tre Civette. 

Non solo ha un indice glicemico decisamente basso ma  rende più rustici gli impasti.

E’ ottima impiegata in impasti sia salati  che dolci.

Oggi abbiamo fatto dei biscotti semplicissimi. Provateli!

Cioccolato, arancia, crema di mandorle e farina di orzo… 🙂

biscotti farina d'orzo e cioccolato

Ingredienti

200 g farina integrale di orzo
100 g gocce di cioccolato fondente
50 g zucchero integrale di cocco
1 uovo intero
50 ml olio Evo
50 g crema di mandorla
½ cucchiaio di lievito per dolci meglio se bio
Arancia bio – la buccia

Cottura

180 gradi
15 minuti

biscotti farina d'orzo e cioccolato (1)

 

Preparazione

In una terrina mescolate fra loro gli ingredienti secchi, in modo che il lievito si distribuisca in modo uniforme.  

Quindi amalgamate l’uovo, l’olio e la crema di mandorle.

Spianate il composto fra due fogli di carta forno. Tagliatelo a quadrotti che sistemerete in una teglia.   Fateli cuocere per 15 minuti a 180 gradi. 

 

biscotti farina d'orzo e cioccolato (2)

Merendine al cioccolato (no glutine, no lievito, no latte, ig bassissimo )

merendine veg alla marmellata

Questa ricetta partecipa al contest  “Dieta Mediterranea? Sì grazie” indetto dall’Azienda Ospedaliera Federico II di Napoli

Ingredienti

Per n 12 merende
100 g farina di mandorle
160 g uova intere
60 g zucchero di cocco o altro low IG
Limone bio – un pezzetto di buccia
Sale – un pizzico

Farcitura
Marmellata dolcificata con zucchero low IG

Glassa
100 g cioccolato fondente
50 g latte di soia

Cottura
25 minuti
170 gradi

Preparazione

Mettete nel boccale della planetaria o del mixer lo zucchero di cocco con il sale e la buccia di limone. Fate frullare molto velocemente in modo che lo zucchero si polverizzi e si mescoli con il sale e la buccia del limone. Vuotate in una terrina aggiungete le uova intere. Mescolate il tutto con la frusta per 10 minuti almeno. In ultimo aggiungete delicatamente all’impasto la farina di mandorle.

Versate il composto in una teglia, meglio se rettangolare e infornate per 25 minuti a 170 gradi.

merendine veg alla marmellata (4)

A cottura ultimata estraete dal forno e lasciate raffreddare.

Quindi tagliate a metà e farcite di marmellata – la mia è di lamponi.

merendine veg alla marmellata (5)

Tagliate la tortina farcita così ottenuta in tranche, a me ne sono venute 12 che misurano 3 x 8 cm .

Accostate le merende le une alle altre su un piano e preparate la glassa. Sciogliete a bagno maria la cioccolata – divisa a quadrotti –  assieme  al latte. Mescolate con una forchetta fino a che non si formerà una crema compatta.

Fate scendere delicatamente la glassa sulle merende colandone poca alla volta a filo, in modo che si raffreddi più facilmente.

merendine veg alla marmellata (1)

Fate rapprendere un paio di minuti poi separatele, altrimenti quando il cioccolato sarà del tutto raffreddato le troverete incollate fra loro.

merendine veg alla marmellata (3)

2016 csontestdietamediterranea_banner

Muffin alle prugne e fiocchi d’avena

Muffin alle prugneI muffin alle prugne sono ideali per colazione perché contengono farina integrale, yogurt e una prugna secca.

Sono volutamente poco dolcificati per sfruttare lo zucchero contenuto nella frutta secca.

Se questa ricetta vi piace e volete avere sempre disponibili i vostri  muffin potreste preparane in abbondanza e congelarli. Come? Una volta cotti e raffreddati metteteli nelle apposite bustine trasparenti e infilateli nel freezer.

Per consumarli come appena cotti basterà tirarli fuori qualche ora prima.

Muffin alle prugne (2)

Ingredienti

Dose per 10 muffin
120 g farina integrale
30 g zucchero di cocco o altro a basso IG
1 uovo intero
50 ml olio Evo
½ vasetto di yogurt greco
½ cucchiaio di lievito meglio se bio
Zest di limone
10 prugne secche denocciolate
2 cucchiai di fiocchi d’avena

Cottura

15 minuti
170 gradi

Muffin alle prugne (1)

Preparazione

In una terrina mescolate lo zucchero, la farina e il lievito. Quindi aggiungete l’uovo, l’olio, lo yogurt e lo zest di limone. Amalgamate per bene.

Preparate gli stampi da muffin adagiando sul fondo una prugna secca denocciolata, e poi un paio di cucchiaiate di impasto.

In ultimo spolverate con qualche fiocco di avena.

Cuocete a 170 gradi per 15 minuti.