Torta  quattro e quattr'otto con crema inglese

Questa torta è buona servita tiepida, e se avrete voglia di fare la crema avrete un dessert davvero speciale ( finalmente trovato una ricetta dove inserire la crema inglese a basso IG,  eh meno male!) . Base della crema è lagar agar,  ( polvere ricavata da diverse alghe rosse)  gelificante naturale sostituto della colla di pesce che non necessita di zuccheri per solidificarsi.

torta quattro e quattrotto 

Torta Quattro e Quattr’8tto

 

Tempi

10 minuti (+ cottura) a voler restare larghi. È davvero veloce e poi potete approfittare del tempo che sta in forno per preparare la crema!

Ingredienti

120 gr farina integrale di orzo
150 gr crusca di avena
50 gr nocciole
3 pere
buccia di limone bio
60 gr  sciroppo d’agave  o  fruttosio
4 cucchiai di olio  ( dal gusto non troppo intenso quando si tratta di dolci)
4 uova intere
3 cucchiai di rhum o amaretto

 Pere e nocciole per la torta

Cottura

30/35  minuti
180 gradi

 

Preparazione

Tritate le nocciole, e visto che dovete sporcare il mixer, infilateci assieme anche la buccia di limone (e se avete optato per il fruttosio mettete anche quello).  Sbucciate le pere e tagliarle a fettone perché se le fate troppo piccole in cottura si disperdono nell’impasto, o perlomeno a me piace sentire il frutto un po’ intero, tenendone un paio di fette da parte.

Mescolate in una terrina il trito di nocciole e limone con farina, lievito, crusca, sciroppo d’agave (o fruttosio), olio,  uova….

Versate in una tortiera foderata di carta forno, dando qualche colpetto per assestare l’impasto in modo omogeneo. Appoggiate sopra le fette di pere rimaste.

Cuocete 30/35 minuti a 180 gradi e buttatevi sulla preparazione della crema inglese.

 torta e crema

 

Crema inglese a basso IG

 

Tempi

20 minuti  – cottura compresa

Ingredienti

500 ml latte di soia
3 tuorli
70 gr fruttosio
1 cucchiaio raso di agar agar
vaniglia

 Torta quattro e quattr'otto  con crema inglese

Cottura

40 minuti
220 gradi

 

Preparazione

Sciogliere l’agar agar in un pochino di latte. Fare scaldare il resto del latte con la vaniglia.

Lavorare i tuorli e il fruttosio in un’altra casseruola, nella quale verserete a filo il latte intiepidito. Se usate le fruste viene fuori una cosa spumosa, se le fruste sono elettriche …ancora di più.

A questo punto mettete sul fuoco continuando a mescolare senza portare all’ebollizione, mi raccomando!!! fino a quando non sarà pronta.

Sì, ma quando? Ve ne accorgerete, perché ad un tratto il cucchiaio si velerà.

Potrete versarla direttamente sulla torta, o servirla accanto al piatto in una salsiera.

Una volta raffreddata questa crema solidifica. Quindi con la stessa ricetta potete preparare dei piccoli flan (o budini).

budino con crema inglese 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*