Quest’anno ho frequentato il primo corso per sommelier di ASPI – Associazione della Sommellerie Professionale Italiana, sezione RIVIERA DEI FIORI, presso l’Hotel Parigi di Bordighera.

Il corso è così organizzato:

  • Dodici lezioni serali di circa 2 ore l’una, ma c’è anche l’opzione pomeridiana.
  • Costo 540 euro.
  • Nell’iscrizione sono compresi: due libri di testo, una valigetta con cinque bicchieri da degustazione, un cavatappi e una pen drive con info del mondo del vino.
  • Ogni lezione teorica prevede la degustazione di due o tre vini.
  • Al termine del corso di primo livello si viene sottoposti a un test di autovalutazione.

A gennaio 2021 ASPI RIVIERA DEI FIORI attiverà i corsi per il secondo livello, che permette di raggiungere il titolo da Mastro Coppiere, e un altro corso per il primo.
Nei dodici incontri le fasi di degustazione e spumantizzazione sono state trattate dal Sommelier Davide Roagna (vedi video). Piero Sattanino, miglior Sommelier del Mondo nel 1971, ha illustrato le prospettive e i compiti del sommelier; la viticoltura ed enologia sono state trattate da Luca Calvini titolare delle Cantine Calvini di Sanremo; la birra da Gabriele Genduso titolare del birrificio Nadir di Sanremo; mentre acqua, caffè, tè e abbinamenti enogastronomici dal presidente ASPI, Giuseppe Vaccarini, miglior Sommelier del Mondo nel 1978.

Stiamo vivendo un anno difficile e i corsi, partiti in gennaio in presenza, hanno subito uno stop all’inizio del lockdown.

Sono ripresi a distanza, con preventivo accordo sulla bottiglia da degustare all’unisono, e in seguito ricominciati in presenza così a ottobre tutti noi corsisti abbiamo potuto chiudere il primo anno in bellezza con una cena presso l’Hotel Parigi.

A chi è destinato un corso ASPI come questo?

In questi giorni facevo una riflessione: di certo il corso è professionalizzante per chi si vuole affacciare al mondo della ristorazione e della sommellerie, o per una blogger provetta come me che vuole capirci qualcosa in più sull’enogastronomia, ma è anche un’occasione per chiunque, senza limite d’età, per ampliare le conoscenze di un mondo affascinante come quello del vino, dei distillati, della birra, del caffè…
Frequentare il corso per sommelier è stato utile e simpatico, continuerò con il secondo livello.

La cosa più difficile?

Riconoscere i distillati…non li bevo e non ho familiarità con amari e superalcolici. Ma ho rimediato: ho svaligiato le bottiglie mignon di un’enoteca e ora mi esercito. Non pensate male se a volte ho la voce impastata!

ASPI – Associazione della Sommellerie Professionale Italiana

ASPI è l’unico membro italiano di ASI – Association de la Sommellerie Internationale, associazione che rappresenta e promuove la professione del sommelier nel mondo, ed è presente in 13 regioni italiane con oltre 20 Delegazioni Locali.

L’iscrizione oltre al percorso per Sommelier, è occasione per frequentare Masterclass e degustazioni mirate.

Per info cercate la delegazione più vicino a voi su www.aspi.it.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

*