Crema vivace ai pomodori cuor di bue

Crema vivace ai pomodori cuor di bue

Crema vivace di pomodoro cuor di bue. (2)Se con altre ricette del menù dovrete “trafficare un po’”, con la crema vivace andrete a pari. Ci vogliono proprio pochi minuti per farla.

Se terrete gli ingredienti nel frigo, potrete servirla non appena avrete terminato di mixarla…

Questa ricetta potrebbe essere, e in fatti lo sarà, inclusa nel tag “zuppe“.

So che molti di voi odiano le zuppe d’inverno, tanto meno le vorrebbero vedere d’estate, ed è per questo che il titolo recita Crema vivace, anziché Zuppa vivace.  Scappatoie lessicali

Ma a voi, recalcitranti del cucchiaio, dico di provare a fare questa ricetta, e di tentare di appoggiarla sulla tavola imbandita.

Avrete delle sorprese! Ha una consistenza vellutata, un sapore d’estate, il retrogusto di basilico, origano, olio Evo, è fresca…e la finirete ancora prima di accorgervene.  

Dopo il tortino caldo di zucchino trombetta e quinoa  e prima della pizza alla ratatuia sarà una meraviglia…provate provate, scettici recalcitranti del cucchiaio

 Crema vivace di pomodoro cuor di bue.

Crema vivace di pomodori cuor di bue

(ig bassissimo)

 

Tempi

5 minuti

 

Ingredienti

800 gr pomodori cuor di bue molto maturi – peso da puliti
200 gr formaggio caprino
Peperoncino tritato –un pizzico
Sale, pepe
Olio Evo
Origano, basilico

 

Preparazione

Lavate i pomodori togliendo il fiore.

Fateli a pezzetti, metteteli in un recipiente  con i bordi alti e frullateli con un mixer ad immersione.

Quindi aggiungete alcune foglie di basilico spezzettate, un filo d’olio, il sale, il pepe, il peperoncino – a chi piace -, l’origano e il formaggio caprino.

Rimmergete il mixer e fate andare alla massima velocità fino a che non si sarà formata una bella crema omogenea.

Svuotate nelle tazze o nelle coppette.

Spolverate con un po’ di origano.

Servire freddo.

A chi piacciono i gusti ancora più energici si potrebbe strofinare uno spicchio di aglio sul fondo della tazza…

Crema vivace di pomodoro cuor di bue. (1)

2 commenti

  1. Proverò sicuramente questa ricetta fresca e veloce da realizzare, adatta all’estate… anche se col clima che abbiamo in questi giorni vien quasi voglia di farsela calda la zuppa!
    Ti ho scoperta grazie all’articolo su Bordighera.net, a presto!
    Silvia, una craftblogger bordigotta

    1. Hai proprio ragione Silvia! Sarebbe stato meglio postare una zuppa di cavolo, col tempo che ci ritroviamo…
      Qual è l’indirizzo del tuo craftblog?

      Raffaella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Chiedi un sito come questo!