Biscotti di farina di orzo e cioccolato fondente

biscotti farina d'orzo e cioccolato (3)

La farina integrale di orzo è una delle farine preferite del blog Tre Civette. 

Non solo ha un indice glicemico decisamente basso ma  rende più rustici gli impasti.

E’ ottima impiegata in impasti sia salati  che dolci.

Oggi abbiamo fatto dei biscotti semplicissimi. Provateli!

Cioccolato, arancia, crema di mandorle e farina di orzo… 🙂

biscotti farina d'orzo e cioccolato

Ingredienti

200 g farina integrale di orzo
100 g gocce di cioccolato fondente
50 g zucchero integrale di cocco
1 uovo intero
50 ml olio Evo
50 g crema di mandorla
½ cucchiaio di lievito per dolci meglio se bio
Arancia bio – la buccia

Cottura

180 gradi
15 minuti

biscotti farina d'orzo e cioccolato (1)

 

Preparazione

In una terrina mescolate fra loro gli ingredienti secchi, in modo che il lievito si distribuisca in modo uniforme.  

Quindi amalgamate l’uovo, l’olio e la crema di mandorle.

Spianate il composto fra due fogli di carta forno. Tagliatelo a quadrotti che sistemerete in una teglia.   Fateli cuocere per 15 minuti a 180 gradi. 

 

biscotti farina d'orzo e cioccolato (2)

Sorprese al cioccolato fondente

sorpese al cioccolato (3)

Pasqua + cioccolato fondente + sorprese…ecco delle piccole dolcezze di cioccolato che si preparano in due minuti!

 

Ingredienti

Pasta matta
80 g farina integrale
20 ml acqua
10 ml olio Evo
Sale – un pizzico
Latte di soia o capra – qualche cucchiaio
Aromi per speculoos

1 tavoletta di cioccolato fondente da 100 g

Cottura

10 minuti a 130 gradi  +
20 minuti a 170 gradi

sorpese al cioccolato (4)

 

Preparazione

Nella terrina impastate la farina con il sale, gli aromi e l’olio, lavorate aggiungendo acqua tiepida sufficiente a ottenere una pasta soda e liscia.  Continuate lavorando l’impasto  sulla spianatoia per 5/10 minuti.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e riponetela nel frigo per almeno una mezz’oretta.

Una volta che avrà riposato, andrà tirata col mattarello aiutandovi con altra farina. È   una pasta elastica che riuscirete a rendere sottile sottile.

Appoggiate la tavoletta di cioccolato sulla sfoglia, chiudetela su sé stessa e tagliate la pasta che avanza con una rotella dentata.

Spennellate di latte.

sorpese al cioccolato (5)

Mettete a cuocere sulla leccarda foderata di carta forno a 130 gradi per 10 minuti, giusto il tempo di ammorbidire la tavoletta.

Aprite il forno, tagliate a listarelle –  seguite il segno dei quadretti di cioccolato –  e rinfilate a 170 gradi per 20 minuti.  

Lasciate raffreddare.

sorpese al cioccolato

Biscotti di okara con noci e semi di finocchio

 

BISCOTTI DI OKARA (3)

Con l’okara –  lo scarto della preparazione del latte di mandorle– potete fare svariate ricette. Questi sono biscotti, ai quali ho abbinato la crusca di avena e lo yogurt di soia, e non contengono nè uova, nè lievito.  Sono perfetti per colazione, magari spalmati di marmellata.

Okara di mandorle + crusca di avena = ig bassissimo.

 BISCOTTI DI OKARA

Biscotti di okara (di mandorle)

(no uova, no lievito, ig superbasso)

 

BISCOTTI DI OKARA (1)Tempi

10 minuti per prepararli + 1 ora di riposo + 40 minuti di cottura

 

Ingredienti

150 gr okara
100 gr crusca d’avena
40 gr noci
50 gr sciroppo di agave
250 gr yogurt di soia
Semi di finocchio

 

Cottura

40  minuti

180 gradi

 

Preparazione

Tagliuzzate le noci, unitele l’okara, la crusca, l’agave, i semi di finocchio e lo yogurt. Formate un salamotto  e avvolgetelo nella pellicola trasparente. Mettetelo nel frigo un’oretta.

Poi estraetelo, formate dei biscotti più o meno dello stesso peso. Appoggiateli su una placca foderata da carta da forno.

Fateli cuocere 40 minuti a 180 gradi.

BISCOTTI DI OKARA (2)

Biscottoni del buongiorno alle 3 avene (#2versioni)

BISCOTTONE ALLE 3 AVENE (3)

Questi biscotti racchiudono tre tipi di lavorazione dell’avena: la farina integrale, i fiocchi e la crusca (un ingrediente fondamentale per questo sito). Tutti e tre, senza l’aggiunta di uova e di lievito, sono l’ideale per formare grossi biscotti. Il loro sapore è neutro, e la consistenza è morbidosa ma devono essere masticati per bene, per via dei fiocchi.

 

Benché questi tre ingredienti derivino dalla stessa materia prima non hanno lo stesso indice glicemico. La crusca infatti ha un IG pari a 15, mentre i fiocchi e la farina integrale si attestano su un IG di 40. La lavorazione che subisce l’avena modifica la risposta insulinica del nostro corpo.

 

Dopo aver fatto alcune prove ho pensato di utilizzarli per un alimento del mattino e l’ho abbinata al cioccolato (ovviamente extrafondente, al 70% di cacao-  minino).

 

In seconda battuta li ho provati in versione ancora più salutistica. Quindi con prugne secche e zest di limone.

 

Ma sono convinta che con questa base di impasto possano andare bene altri abbinamenti. Così come penso che siano perfetti per essere incartati e infilati in borsa per una merenda.

 

 BISCOTTONE ALLE 3 AVENE (4)

 

Biscottoni del buongiorno alle 3 avene (#2versioni)

(no lievito, no lattosio, no uova )

 

Tempi

15 minuti per prepararli + 25 di cottura

 

Ingredienti

dose per una dozzina di biscottoni
100 gr farina integrale d’avena
100 gr fiocchi d’avena
100 gr crusca d’avena
50 gr zucchero di cocco
250 gr yogurt di soia
4 cucchiai olio EVO – non troppo forte

 BISCOTTONE ALLE 3 AVENE (2)

Varianti

#1= 100 gr gocce di cioccolato fondente al 70%
#2= 100 gr prugne secche – a pezzetti + zest di limone

 

Cottura

25  minuti
160 gradi

 BISCOTTONE ALLE 3 AVENE 5

 

Preparazione

Mescolate per bene gli ingredienti secchi (comprese le varianti), aggiungete le componenti liquide e formate un impasto. Verrà abbastanza solido.

Fate delle palline con le mani (bagnate), più o meno tutte della stessa dimensione e appiattitele sulla placca rivestita di carta da forno.

Cuocete 20 minuti a 160 gradi.

Per quanto riguarda le gocce di cioccolato io non mi fido di quelle acquistate, quindi uso del buon cioccolato fondente che riduco a quadretti e faccio girare qualche attimo nel frullatore.

 

Avete visto che bella la tazza nella foto? È il duplicato di un disegno inglese del 1830, da collezione, che riproduce le favole di Esopo. Non so se sia abbastanza visibile, ma la mug nella foto si riferisce alla favola della lepre e della tartaruga.

 BISCOTTONE ALLE 3 AVENE